CONDIVIDI

L’affidamento familiare è un intervento temporaneo di aiuto e sostegno che si attua per sopperire al disagio e/o alla difficoltà di un minore e della sua famiglia che, momentaneamente, non è in grado di occuparsi delle sue necessità affettive, accuditive ed educative. Rappresenta quindi un’importante risorsa, in una logica preventiva di assunzione di responsabilità ai bisogni dei minori e di solidarietà familiare.

In questa ottica si inserisce l’Avviso Pubblico per l’istituzione dell’Albo delle Famiglie Affidatarie di Minori dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale N 22 pubblicato in questi giorni, che persegue le seguenti finalità:
– selezionare famiglie disponibili all’accoglienza di minori in difficoltà;
– formare le aspiranti famiglie affidatarie;
– creare una banca dati di famiglie e singoli disponibili all’accoglienza;
– istituire l’Albo delle Famiglie Affidatarie.

L’obiettivo prioritario è favorire l’Affidamento Familiare e la definizione di un elenco di famiglie e soggetti, valutati idonei, disponibili all’affidamento familiare per i minori in difficoltà, allo scopo di prevenire l’istituzionalizzazione dei minori con contesto familiare a rischio nonché favorire la de-istituzionalizzazione dei minori ospiti in strutture.

L’Albo delle Famiglie Affidatarie dell’ Ambito Territoriale Sociale N 22 raccoglie i nominativi delle persone che sono disponibili ad accogliere in maniera temporanea minori nel proprio contesto familiare e domestico. Ai soggetti ritenuti idonei l’Ambito Territoriale Sociale N 22 garantirà gli interventi informativi e formativi necessari, anche avvalendosi della collaborazione delle associazioni del Terzo Settore e del Tribunale per i Minori.

In caso di successiva attuazione dell’affido, a seconda della sua tipologia e modalità, e sulla base del progetto concordato con i Servizi competenti, gli affidatari dovranno essere in grado di assicurare al minore affidato il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno e nel rispetto delle prescrizioni statuite dall’eventuale Autorità giudiziaria coinvolta, nonché dai progetti di assistenza all’uopo predisposti dal Servizio Sociale competente.

Possono fare richiesta di essere inseriti nell’Albo delle Famiglie Affidatarie, le coppie, coniugate o di fatto con o senza figli e le persone singole, residenti in uno dei sei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale N 22 e più nello specifico Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, Somma Vesuviana e San Vitaliano.