Scuole sicure, telecamere in 11 plessi per difendersi da spaccio e raid vandalici

0
446

Casoria. L’intervento di installazione delle telecamere di videosorveglianza negli istituti scolastici di Casoria sta per essere ultimato.

In sette plessi su undici complessivi sono già stati completati gli interventi che prevedono la messa in funzione degli occhi elettronici, all’interno di un piano concordato con il Ministero. L’opera interessa tutti i Circoli Didattici del territorio comunale di Casoria.

Nel giro di poco più di una settimana le telecamere sono state installate in tre plessi dell’istituto Puccini (Arpino, via Nazionale delle Puglie, via Giotto), all’Ic 1° Ludovico da Casoria, in due plessi dell’istituto Palizzi (via Battisti, via Settembrini) e al 3° Circolo Carducci. Restano da coprire due plessi del Moscati-Maglione, uno dell’istituto Palizzi e l’istituto Nino Cortese. Per la prima parte di giugno i lavori saranno completati garantendo ad ogni istituto la possibilità concreta di difendersi da vandali e spacciatori. L’opera rientra, infatti, negli interventi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto della vendita e lo spaccio di stupefacenti a ridosso del plessi scolastici, ma difenderà gli edifici anche da raid vandalici e furti.

Le telecamere di ultima generazione permetteranno, inoltre, il riconoscimento dei responsabili e il collegamento costante col comando di Polizia Locale fornirà il supporto necessario per indagini lampo.

“Il piano Scuole Sicure rappresenta l’intervento più massiccio fatto su questo fronte negli ultimi anni e si aggiunge alle telecamere già installate. In tutti gli istituti avremo una copertura capillare per difendere le scuole e contrastare reati che minano la sicurezza di tutti noi come furti e spaccio di stupefacenti” ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Marco Colurcio.

“Per le nostre scuole è una svolta decisiva che permetterà alle famiglie di vivere con maggiore tranquillità ed alle forze dell’ordine di avere tutti gli strumenti in campo affinchè i plessi frequentati dai nostri figli siano il luogo più sicuro che si possa immaginare” ha chiosato il sindaco Raffaele Bene.