Sant’Anastasia, un tratto di via Marra chiuso da oltre due anni

0
1824
Sant'Anastasia, Palazzo Siano, sede del Municipio

via-marraRiceviamo e pubblichiamo di seguito la lettera firmata da Francesco Di Sarno, cittadino residente in via Marra, che ha girato il seguente appello al sindaco, ai partiti e ai movimenti di Sant’Anastasia. La questione si fa più impellente in questo periodo dell’anno, quando mancano ormai poche settimane alla ricorrenza dedicata ai defunti. Non è però l’unico motivo giacché i residenti lamentano un disagio quotidiano.

Il sottoscritto Francesco Di Sarno abitante in via Marra denuncia il disagio che i cittadini della contrada Via Marra e Masseria Marciano stanno vivendo per la chiusura (spero non definitiva visto che spesso il passaggio temporaneo è l’anticamera del definitivo) del tratto di Via Marra che dal Cimitero porta verso il centro del paese.

Chiedo al signor Sindaco se nella stipula del contratto con la società che sta realizzando l’ampliamento del Cimitero siano stati previsti i tempi di riapertura del tratto di strada rifatta e, in caso affermativo, quali siano i tempi previsti. Non si capisce come possa un tratto di strada utile per i pedoni venire per tanto tempo chiuso senza che ad oggi si intravedano segni di una eventuale sua apertura. Non si vedono motivi precisi perché la strada per  tanto tempo e chi sa ancora per quanto debba rimanere chiusa. Certamente non si possono addurre a motivazione di tale chiusura i lavori per l’ampliamento del Cimitero: si doveva prima costruire il tratto di strada e poi realizzare l’ampliamento, in questo modo non ci sarebbero stati disagi per i cittadini. Sono passati più di due anni dalla sua chiusura,  per rifare una strada di qualche centinaio di metri mi sembrano un po’ troppi.

I cittadini aspettano risposte. Grazie

Francesco Di Sarno