Sant’Anastasia. L’Istituto scolastico “Leonardo da Vinci” celebra la Giornata della terra

0
1883
Un momento del convegno

Alle ore 10:00 nell’auditorium del plesso “Elsa Morante” dell’Istituto Scolastico “Leonardo da Vinci” si è svolto il convegno in occasione della 52a Giornata Mondiale della Terra, il più grande evento di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta, che coinvolge ogni anno le scuole ed i giovani. A causa delle stringenti norme anti-Covid, la scuola ha potuto ammettere nella sala solo una delegazione di alunni, insegnanti e genitori. Gli altri hanno potuto, comunque, seguire l’evento attraverso la diretta Facebook avviata sui social network della scuola.

Dopo i saluti della Dirigente Scolastica, la manifestazione è stata aperta dalle note dell’“Inno alla gioia” suonato dagli alunni della classe I C della sezione di strumento della scuola secondaria di primo grado. La prof. ssa Ziccardi ha organizzato e coordinato l’evento. Sono stati proiettati un video-spot “Io ci tengo” prodotto dagli alunni della I B, I C e II C della secondaria di primo grado con l’ausilio della prof.ssa Carolina Castiello ed i video dei flash mob realizzati dagli alunni della Primaria. Il convegno è entrato nel vivo con l’intervento del Prof. Antonio Malfi che ha spiegato l’Origine e il significato della celebrazione della Giornata della Terra, soffermandosi sulla necessità di salvaguardare il nostro pianeta, con piccoli gesti quotidiani; ha ribadito, quindi, che la Giornata della Terra è divenuta ormai soprattutto un avvenimento educativo ed informativo.

I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Interessante anche l’intervento dei proprietari dell’azienda agricola “Fattoria Liguori”, che hanno illustrato ai presenti su cosa si basa l’agricoltura biodinamica e i prodotti tipici di Sant’Anastasia e della zona vesuviana. Contestualmente all’intervento dei proprietari dell’azienda agricola otto bambini delle quinte della primaria hanno presentato le proprietà e i benefici dei seguenti prodotti in esposizione: pomodori del piennolo, fave e piselli (tipici di Sant’Anastasia); insalate, zucchine e finocchi (tipici della zona vesuviana).

Altri, invece, hanno posto domande ai proprietari dell’azienda agricola, intavolando con loro una discussione sull’importanza dell’agricoltura a Km 0 che contribuisce all’abbattimento di inquinamento e spreco. Prima della chiusura del convegno, sono intervenuti alcuni alunni della primaria e della secondaria del plesso Morante per spiegare ed esporre i lavori realizzati in classe in queste ultime settimane con la supervisione delle loro insegnanti. La chiusura del convegno, dopo i saluti della Dirigente, è stata affidata alle note del brano “Fratello Sole, Sorella Luna” suonato dagli alunni della classe III C della sezione di strumento della scuola secondaria di primo grado.