San Giorgio a Cremano, il sindaco accoglie il Prefetto Valentini. Dialogo su sicurezza, cultura e futuro

0
138

Dal Comune di San Giorgio a Cremano riceviamo e pubblichiamo

Il sindaco di San Giorgio a Cremano accoglie il Prefetto di Napoli che elogia la comunità sangiorgese, definendola propositiva e ricca di iniziative.

Il Prefetto di Napoli, Sua Eccellenza Marco Valentini si è recato in visita a San Giorgio a Cremano. Accolto dal Sindaco Giorgio Zinno, dal Presidente del Consiglio Michele Carbone, dal vice sindaco Eva Lambiase e dal Segrtario Generale Maria Rosaria Impresa, si è dialogato di sicurezza ma anche di cultura e futuro. Il Prefetto ha definito quella sangiorgese, una comunità propositiva e ricca di iniziative. Nell’affrontare tutti i temi che riguardano in particolare il rapporto tra gli enti locali e la Prefettura, ha confermato al Primo Cittadino la massima collaborazione nelle attività di sinergia e supporto da parte delle forze dell’ordine e nell’ausilio delle nuove tecnologie, come la videosorveglianza, fondamentali per la prevenzione e la repressione dei reati, al fine di assicurare la sicurezza in un comune così densamente popolato come il nostro. Questa impostazione è concretamente realizzata grazie al finanziamento che il nostro comune ha ricevuto dalla Prefettura per installare le 18 telecamere fuori alle scuole.

Nel corso dell’incontro si è discusso anche del riutilizzo degli immobili confiscati alla criminalità organizzata e quindi di quanto l’amministrazione ha realizzato finora e di quanto è in programma in questo ambito.

Rispetto alle iniziative che sono state messe in campo per la gestione della pandemia poi, il Prefetto ha giudicato molto positivamente il dialogo e l’informazione costante che il Sindaco ha avuto con i cittadini e in particolare, visitando la  settecentesca Villa Vannucchi, tra le ville più belle del Miglio d’Oro, ha apprezzato  l’iniziativa “Alberi per ricordare”, ovvero i 40 alberi piantati per non dimenticare le vittime di Covid e per celebrare la resistenza e il coraggio della comunità sangiorgese.

“Ho visto una città ricca di iniziative e molto propositiva – ha detto il Prefetto Valentini e ho ribadito la massima collaborazione tra amministrazione e prefettura, attraverso un dialogo sempre aperto e proficuo, in quanto le istituzioni – ha concluso – sono i primi interlocutori sociali attivi sul territorio per garantire sicurezza partecipata e una sempre migliore vivibilità”.  

“Ci ha fatto molto piacere ricevere la visita del Prefetto – ha aggiunto il Sindaco Zinno – e avergli potuto mostrare il nostro patrimonio, le nostre bellezze e le iniziative che mettiamo in campo per e con la cittadinanza. La collaborazione e la sinergia rispetto ai temi della sicurezza poi rappresenta poi un elemento di forza per prevenire e contrastare l’illegalità”. 

La visita si è conclusa a Villa Bruno, con una passeggiata nel meraviglioso parco che sarà inaugurato tra poco, e in Casa Troisi, dove il Prefetto ha osservato gli oggetti più personali e privati del grande attore e regista. Poi la visita si è conclusa presso la Caserma dei Carabinieri e il Commissariato della Polizia di Stato.

Alla visita hanno preso parte anche il Vicequestore Donatella Grassi, il Comandante dei Carabinieri, Maresciallo di Maio, il Comandate della Guardia di Finanza, Capitano Raffaelle Frassine.

(Fonte foto: rete internet)