CONDIVIDI
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del movimento politico “sìAMO ANASTASIANI”:
Il movimento politico “sìAMO ANASTASIANI – IL FUTURO CHE CI MERITIAMO” è da mesi in prima linea per la salvaguardia dell’ambiente e per la tutela della salute dei cittadini anastasiani.
“A breve inizieremo a raccogliere le firme per sensibilizzare l’opinione pubblica e gli Enti preposti, onde evitare che questo problema diventi un’emergenza. Siamo stanchi e arrabbiati, non possiamo più tollerare il menefreghismo e la strafottenza di chi finge di governare il nostro territorio e invece pensa sistematicamente ad altro”.
Il portavoce del movimento, Ciro Pavone, continua la sua battaglia: “In questo momento storico abbiamo una priorità, ossia mettere a riparo da qualsiasi rischio la salute dei cittadini. Null’altro può impegnare di più i nostri amministratori”. E aggiunge: “I soldi ci sono, l’ho detto, scritto e ora lo ribadisco. Chi dice il contrario mente; e o lo fa per ignoranza oppure perché ha altre priorità. Se fosse così, lo dica chiaramente”. Infine, annuncia: “Tra pochi giorni sarà pronto un dossier\proposta che consegneremo direttamente nelle mani del sindaco e dell’assessore all’Ambiente, dopodiché coinvolgeremo Governo e Unione Europea. Vi terremo aggiornati”.
Il sindaco e l’assessore – ieri l’altro – riconoscendo il problema, hanno annunciato a mezzo stampa di aver sporto denuncia contro ignoti e di aver inviato una lettera al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. E su questo Ciro Pavone è chiaro: “Inviare una lettera senza poi avere un’idea, una proposta o un progetto da proporre, non serve a niente. Non si può pretendere da altri ciò che potremmo fare noi autonomamente. È il solito passa palla della politica politicante. Serve di più”.