Psichiatra minacciata dal suo paziente con una pistola

0
548
hospital ward

Un’aggressione ai danni della psichiatra mentre era in servizio presso il Centro di Salute Mentale di Secondigliano. La dottoressa è stata minacciata con una pistola da un suo paziente.

 

 

 

Ieri sera, alle ore 19.30, nel centro di Salute Mentale a Secondigliano una psichiatra è stata minacciata con una pistola da un suo paziente, già con precedenti penali. La vittima dell’aggressione si trovava in servizio e, con lei c’era un’infermiera. Fortunatamente, sono riuscite a scappare al piano superiore della struttura in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.

L’uomo, affetto da problemi psicopatologici, è stato portato all’Ospedale del Mare e sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio.

Un comportamento encomiabile

La dottoressa, vittima dell’aggressione, nonostante fosse ancora sotto shock ha accompagnato il paziente in ambulanza sino alla struttura ospedaliera.

“Un comportamento encomiabile che, ancora una volta, la dice lunga sulla professionalità e sulla qualità umana del nostro personale”commenta il direttore Generale Ciro Verdoliva

L’uomo è stato visitato al Pronto Soccorso dell’Ospedale del mare e poi ricoverato nel reparto psichiatrico di diagnosi e cura del P.O. San Giovanni Bosco per ulteriore approfondimento psicodiagnostico.

“Abbiamo messo a disposizione della nostra dottoressa un avvocato penalista per sporgere querela di parte e siamo pronti a costituirci parte civile in un eventuale processo” conclude Verdoliva.

Un episodio che poteva sfociare in tragedia, così come è accaduto un mese fa a Pisa dove la psichiatra Barbara Capovani è stata aggredita e uccisa da un suo paziente.

 

 

 

 

 

 

 

 

(Fonte foto: rete internet)