CONDIVIDI

Sono sedici le nuove imprese finanziate con 40mila euro, tre le imprese agricole alle quali sono stati assegnati contributi da duecentomila euro affinché realizzino attività agroturistiche, cinque i comuni (Terzigno, Somma, Ottaviano, Pollena Trocchia e San Giuseppe Vesuviano) ai quali sarà erogato un finanziamento da duecentomila euro per la «realizzazione di infrastrutture ricreative e turistiche su piccola scala».

 

Soldi che arrivano dal programma di sviluppo rurale 2014/2020 della Regione Campania attraverso il Gal che ha il compito di dare attuazione locale alla strategia del programma. La graduatoria è stata approvata a settembre scorso, gli avvisi chiusi a dicembre 2019. Si tratta di finanziamenti riservati a chi opera nel territorio del consorzio Vesuvio Verde e, per quel che concerne il territorio di Somma Vesuviana, beneficiario del finanziamento è il progetto «Il Parco tra i cittadini” che comprende la riqualificazione funzionale del «Museo Etnostorico delle Genti Campane” che è ospitato in un immobile di proprietà comunale a Santa Maria a Castello, in pieno Parco Nazionale del Vesuvio.
l principale obiettivo del progetto è la riqualificazione funzionale del Museo Etno-Storico delle Genti Campane «al fine di incentivare la ricezione turistica storica e naturalistica; ma anche la realizzazione di un punto di raccolta ed informazione per i turisti che da qui vogliono visitare il Parco attraverso i percorsi esistenti».

Il finanziamento al comune di Ottaviano sarà invece utilizzato per riqualificare l’area castello che dà accesso alla Porta del Parco, digitalizzando la fruizione dei sentieri attraverso mezzi eco-sostenibili.
A Pollena Trocchia si è scelto un progetto per la riqualificazione di via Vigna, quale infrastruttura strategica di accesso al sito elevato a simbolo di Gaetano Donizetti.Nello specifico il progetto prevede la sistemazione, l’adeguamento ed il ripristino funzionale di Via Vigna, della lunghezza di circa 360 metri.
Per San Giuseppe Vesuviano, l’adeguamento dell’infrastruttura rurale «Profica Paliata», riqualificando sentiero e piazzole di sosta.
A Terzigno, la riqualificazione del Parco di Palazzo Contaldi e dell’area circostante di via Benedetto Croce, per consentire l’accesso al parco archeologico/geologico, prevedendo la pulizia del fondo e il potenziamento delle indicazioni turistiche.