Percorso Rosa in clinica per le vittime, la proposta del Pd di Acerra per le donne maltrattate

0
401

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, tornata tristemente alla ribalta con la tragica morte di Giulia Cecchettin, ultima vittima in ordine di tempo di quella che è da anni considerata una delle principali cause di morte al mondo, il Pd Acerra si sente in dovere di esternare alcune riflessioni e proposte concrete.

Se il nostro obiettivo è la costruzione di una società più giusta, non basta solo contrastare i fattori culturali ma bisogna porsi come priorità il creare le condizioni affinché chi è più debole sia protetto e possa emanciparsi e riprendere il controllo della propria vita per spezzare le catene della violenza.

Certamente Indispensabile per l’affermazione di sé  è il lavoro, la possibilità di scegliere la propria vita e non vedersela imposta per motivi prima economici e poi culturali ma è

necessario ,al contempo, anche attivare presidi di prossimità atti ad intervenire al primo palesarsi di situazioni sospette nel pieno rispetto della riservatezza. Sulla scorta di altre esperienze già avviate, anche in Campania, riteniamo che possa essere percorribile l’attivazione presso il pronto soccorso della Clinica Villa dei Fiori di un percorso cd “Codice Rosa” che sia un luogo dove le pazienti possano trovare il dovuto sostegno da parte di personale qualificato, ma anche la consulenza necessaria ad inserire in cartella un referto che chiarisca, e dia valore legale, al danno psicologico che è conseguenza della violenza fisica o morale. Questo percorso, oltre che essere un adempimento previsto dalla legge, è il primo fondamentale passo per una possibile uscita dalla violenza.

Chiediamo pertanto al Sindaco, all’Assessore alle pari opportunità, al Presidente del Consiglio comunale e per esso a tutta l’assise di attivare le opportune interlocuzioni con la direzione sanitaria della Clinica Villa dei Fiori, presidio sanitario che serve un territorio tanto vasto quanto problematico, affinché possa essere valutata l’opportunità di attivare il percorso codice rosa nel più breve tempo possibile.

Come Pd Acerra chiediamo altresì alle forze politiche presenti in consiglio comunale di attivarsi affinché venga istituita una Commissione per le pari opportunità, le politiche di genere e i diritti civili aperta alle associazioni,ai sindacati, agli operatori del diritto e che in sinergia con la consulta comunale e la commissione Regionale possa lavorare concretamente ed armonizzare con gli obiettivi di uguaglianza e pari opportunità gli interventi dell’Amministrazione