Home La Verità nei Libri Ottaviano: gli alunni dell’I.C. “M. Beneventano” incontrano Rossano Ercolini,che combatte, da Premio...

Ottaviano: gli alunni dell’I.C. “M. Beneventano” incontrano Rossano Ercolini,che combatte, da Premio Nobel,  per la tutela dell’ambiente

256
0
CONDIVIDI

Rossano Ercolini, presidente dell’Associazione Zero Waste Europe, nel 2013 ha ricevuto il Goldman Environmental Prize, che viene considerato il Premio Nobel per la tutela dell’ambiente. Giovedì 6 giugno il maestro elementare di Capannori ha incontrato gli alunni del plesso “Lucci”, con cui è entrato immediatamente in sintonia. Rossano Ercolini è stato invitato dalla prof.ssa Giovanna Andreoli, attraverso il dott. Franco Matrone.

 

Si è visto da subito che Rossano Ercolini è uomo di scuola: lo si è visto dalla capacità di attirare e tener desta l’attenzione dei ragazzi, e dalla “leggerezza” avvincente con cui è riuscito a dimostrare ai suoi giovanissimi ascoltatori che i temi, di cui egli stava trattando, sembravano difficili, complicati, ma in realtà toccano la vita quotidiana di tutti, e la loro sostanza condizionerà il futuro. E così Ercolini e i ragazzi hanno trovato una sintonia immediata, a conferma del fatto che la Scuola ha bisogno di incontri, di manifestazioni e di progetti in cui i ragazzi siano realmente protagonisti, perché si convincano che stanno imparando a vedere e a comprendere il mondo che li circonda in modo più chiaro e profondo. Bisogna dire che i docenti delle elementari e delle medie della nostra Ottaviano svolgono, anche sotto questo aspetto, un lavoro importante. Del resto, è naturale che Giovanna Andreoli, che svela ai suoi allievi la bellezza della musica e del teatro, abbia organizzato anche questo incontro: il tema è sempre lo stesso: il filo rosso è lo splendore degli “spazi” in cui si svolge la nostra vita.

E importante è risultato questo incontro con Ercolini, poiché il nostro territorio è stato gravemente ferito dall’imprudenza, dalla superficialità e dall’illegalità con cui negli anni passati venne affrontato il problema della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti: e non poche ferite, anche gravi, sono ancora visibili, e danneggiano in modo pesante la salute dei Vesuviani. Rossano Ercolini ha lanciato un messaggio di speranza. Come coordinatore del Centro di Ricerca “Rifiuti Zero” e come autore di un libro di largo successo che ha lo stesso titolo del Centro, il “Maestro” di Capannori ha ricordato ai ragazzi che la raccolta differenziata dei rifiuti che facciamo noi Italiani è più efficace – lo dimostrano i numeri e le percentuali –di quelle che fanno Inglesi, Francesi, Olandesi e Danesi. E’ possibile, ha detto l’autore del libro “Rifiuti Zero”, sottrarci alla devastante tirannia degli inceneritori e delle discariche e liberare il mare dall’inquinamento delle microplastiche. E’ sufficiente potenziare la raccolta differenziata, sottoporre una parte dei “rifiuti” a processi di trasformazione che rendano ancora utilizzabili alcuni materiali, spingere tutti i cittadini a promuovere, in ogni modo, la tutela dell’ambiente e a trasformarla, definitivamente, in un modello culturale, in una categoria dell’intelletto.

I ragazzi hanno chiaramente inteso che la battaglia finale per la tutela dell’ambiente si combatte anche nelle scuole, e li vede come combattenti di prima fila.