Napoli-Juve ancora nel segno di Jack Raspadori

0
329

Al termine di un confronto molto acceso al Maradona, il Napoli supera la Juventus per 2-1, ottenendo la seconda vittoria consecutiva per la prima volta da settembre. Come nell’iconica partita dello scorso aprile, è ancora una volta Raspadori a consegnare i 3 punti nel finale agli azzurri, che si avvicinano al quinto posto grazie al successo a Bergamo di un Bologna che ormai non stupisce più.

Continuano i miglioramenti della cura Calzona soprattutto in fase offensiva, dove sembrano anche essere ritornati alcuni automatismi importanti della scorsa stagione, come gli inserimenti di Anguissa a supporto della coppia Di Lorenzo-Politano, che hanno messo in crisi la fascia sinistra della Juve.

Bisogna ancora lavorare tanto sulla fase passiva, dal momento che la linea alta ha traballato pericolosamente più volte: va detto comunque che i problemi principali sono dovuti alla mancanza di un difensore veloce come Kim o Koulibaly, in grado di recuperare efficacemente a eventuali errori del reparto. La partita di oggi lascia qualche speranza di rimonta verso l’Europa che conta, ma non sarà facile dal momento che, oltre all’Atalanta, c’è anche la Roma che corre fortissimo da quando De Rossi ha sostituito Mourinho. Bisogna dunque pensare partita dopo partita, cercando di proseguire il trend positivo delle ultime uscite.