Mobilità sostenibile, il piano all’esame dei cittadini per il futuro del trasporto locale

0
538

CASORIA. Garantire circolazione e migliorare la viabilità: il primo passo verso una Casoria sostenibile e moderna dal punto di vista dei trasporti, in tutte le sue forme, sarà compiuto in maniera ufficiale giovedì 16 marzo. Per quella data, presso la Biblioteca Comunale di via Aldo Moro, è prevista la presentazione della bozza per gli orientamenti iniziali del Pums, il Piano Urbano Mobilità Sostenibile della Città di Casoria, con l’avvio della fase di confronto.

Al primo appuntamento, fissato per giovedì alle 17 presso la biblioteca “Mons. Mauro Piscopo”, saranno presenti Raffaele Bene, sindaco di Casoria; Marco Colurcio, assessore alla Mobilità; Maria Tommasina D’Onofrio, assessore all’Urbanistica e al Pnrr ed Alessandro Puzone, presidente della Commissione Urbanistica e Mobilità.

Interverranno, inoltre, Giuseppe Sciaudone, comandante della polizia locale e Salvatore Napolitano, dirigente del Settore Pianificazione e Controllo del Territorio. Il piano sarà presentato da Pietro Salomone, responsabile unico del procedimento per il Piano di Mobilità Sostenibile e Giulia Carboni dell’istituto superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti. Previsto un dibattito con stakeholders e parti interessate al piano che mira a unire le necessità della mobilità attuale alle esigenze future dell’intero agglomerato urbano.

 

“La Città di Casoria è attesa da sfide importanti nel futuro, sia prossimo che a medio termine: dalla regolamentazione della sosta all’apertura delle stazioni della metropolitana. E’ doveroso presentarsi a queste sfide muniti di strumenti come il Pums: alcune opere decisive ci daranno l’opportunità di armonizzare i servizi ed uniformare le possibilità del nostro territorio, ma per farlo dobbiamo avere una visione prospettica. Casoria dovrà avere un trasporto di concezione moderna in tutte le sue forme, ma l’elemento decisivo sarà quello del confronto: il piano finale dovrà essere condiviso e percepito come proprio da ognuna delle parti chiamate in causa” ha evidenziato il sindaco Raffaele Bene.