CONDIVIDI

È palpabile il sospiro di sollievo con il quale la comunità mariglianese sta accompagnando la notizia della scarcerazione dell’ex sindaco Antonio Carpino. Il senso di smarrimento che ha caratterizzato l’ultima settimana in città sta già lasciando il passo a una contenuta euforia: molti cittadini sembrano lieti soprattutto del fatto che Marigliano risulti improvvisamente riempita dalla notizia.

Dopo undici giorni trascorsi a Secondigliano, Antonio Carpino è stato scarcerato: ora lo attendono gli arresti domiciliari in casa, una misura cautelare personale coercitiva che impone alla persona (in questo caso) indagata di permanere in un dato domicilio, senza possibilità di uscire se non autorizzato dal giudice.

A quanto pare nel corso del pomeriggio il GIP ha disposto la revoca della misura cautelare del carcere nei confronti dell’ex primo cittadino, accogliendo dunque l’istanza presentata dal suo collegio difensivo.

Tanti i messaggi di sostegno che stanno arrivando sulla bacheca Facebook di Carpino: chi scrive sottolinea in particolare la gioia di sapere che l’ex sindaco può finalmente riabbracciare la sua famiglia. Tutto il resto, almeno per il momento, passa per un po’ in secondo piano.

(foto dal web)