Marigliano, da parte del Comune il massimo sforzo per assicurare il diritto di voto

0
214

Qualche polemica nelle ultime ore in città, a causa delle lunghe file che i cittadini hanno dovuto sopportare per riuscire a ottenere il rinnovo della tessera elettorale. Ancora a ridosso delle 23 lo sportello dell’ufficio elettorale, in piazza Municipio, faceva registrare una certa affluenza.

Solo nel corso del pomeriggio, infatti, il Comune ha provveduto ad ampliare il servizio, mettendo a disposizione dei tanti cittadini quattro postazioni al piano terra, invece di una sola. Proprio nel pomeriggio si è registrato anche l’intervento di uno dei candidati a sindaco, impegnato a sottolineare il disservizio e a richiedere un impegno più concreto da parte delle autorità.

A tal proposito si difende il commissario prefettizio, dott. Roberto Esposito, il quale fa sapere che “negli ultimi cinque anni il municipio ha perso ben trenta dipendenti”: una carenza di organico a malapena tamponata e che si palesa puntualmente in situazioni di emergenza. Di certo la gestione di questo election day è da considerarsi straordinaria, se pensiamo che si è ancora alle prese con l’emergenza pandemica. “Abbiamo comunque assicurato, in pochi giorni, 2500 nuove tessere elettorali ai cittadini: un numero che sottolinea perfettamente l’impegno profuso dalla macchina comunale in queste ore frenetiche” – rimarca il commissario – “cinque anni fa erano state 750”.

Tuttavia, è verosimile che la bagarre di queste ore sia comunque la conseguenza di un disservizio: buona parte di quelle tessere potevano, e forse dovevano, essere consegnate direttamente a domicilio ai cittadini richiedenti. Come mai non è accaduto in tempo utile?
Chiunque arriverà mercoledì, in qualità di primo cittadino dovrà assolutamente occuparsi dell’apparato amministrativo comunale e degli aspetti burocratici, iniziando un’opera di “bonifica” e ripristino al fine di assicurare la normale erogazione dei servizi alla comunità.

Intanto in città continua il voto: alle ore 23 l’affluenza ha raggiunto quota 52,68%. Oggi si vota ancora, dalle 7 alle 23: martedì, a partire dalle ore 9, avrà inizio lo spoglio delle amministrative.