Home Attualità Marigliano, casi Covid in aumento: mercoledì nuovo consiglio comunale

Marigliano, casi Covid in aumento: mercoledì nuovo consiglio comunale

CONDIVIDI

Come riporta il recente bollettino del 7 marzo, sono 99 i positivi attivi in città al momento: lo scorso 2 marzo erano 88, dunque si registra un trend in risalita, come conferma la comunicazione ufficiale del sindaco Peppe Jossa che parla anche di un nuovo decesso.

Il centro socioculturale di Marigliano – Foto Facebook Sindaco Peppe Jossa

Intanto l’amministrazione si sta premurando di sistemare il centro socioculturale di Piazza Roma, che prossimamente dovrà ospitare le operazioni cittadine della campagna vaccinale nazionale. Gli addetti hanno provveduto a una pulizia dell’area esterna e alla sostituzione dei servizi igienici, da tempo in condizioni davvero precarie, come del resto l’intera struttura dell’ex chalet, che presenta un aspetto esteriore non proprio decoroso.

Mercoledì 10 marzo, alle ore 18, avrà luogo un nuovo consiglio comunale: i consiglieri di minoranza, compatti, pare avessero chiesto all’amministrazione una pubblica assise interamente dedicata all’emergenza Covid-19. Tuttavia la proposta non è stata accolta e l’argomento, nonostante il peggioramento della situazione e la zona rossa appena entrata in vigore, verrà trattato solo al punto numero 8 (su undici totali), se il tempo a disposizione lo consentirà.

Questi gli argomenti all’ordine del giorno che i consiglieri dovranno affrontare nel tardo pomeriggio di dopodomani:

  1. approvazione dei verbali seduta precedente;
  2. ricognizione periodica delle società partecipate;
  3. discussione sul mantenimento dell’Ufficio del Giudice di Pace;
  4. regolamento per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria;
  5. I.M.U. 2021: determinazione delle tariffe;
  6. modifica del regolamento sulla sosta a pagamento;
  7. mozione per il conferimento della cittadinanza onoraria Patrick George Zaky;
  8. discussione sull’evoluzione dell’epidemia da Covid-19 nella Città di Marigliano, sulle misure di prevenzione in atto e sui provvedimenti che si intendono adottare sulle criticità poste dai cittadini;
  9. discussione sugli avvisi di accertamento IMU/2015 e TARI/2015 e atti successivi;
  10. mozione presentata dal capogruppo della Lista civica “Cambia con Noi” – notizie su condotta idrica Masseria Cardinale.
  11. mozione presentata dal capogruppo della Lista civica “Cambia con Noi” – situazione manto stradale via Vittorio Veneto e via San Giuseppe.

Non mancano alcuni temi caldi, come quello relativo al Giudice di Pace: bisogna aumentare i dipendenti da impiegare presso la sede mariglianese, ma a quanto pare gli altri comuni coinvolti (Brusciano, Mariglianella, San Vitaliano e Scisciano) non intendono contribuire alle spese e questo ovviamente complica l’azione di ampliamento alla quale è chiamata l’ente comunale.
A questo punto la sede del magistrato onorario (ospitato nei locali dell’ex pretura in Piazza Municipio) rischia addirittura la chiusura e proprio di questo pericolo discuteranno mercoledì, insieme, i consiglieri di maggioranza e minoranza.

Finalmente arrivano mozioni tese a svelare i misteri che attanagliano alcune opere pubbliche ferme ormai da tempo, come ad esempio quella lungo via San Giuseppe, soltanto iniziata un paio di anni fa: sarebbe stato il caso di chiedere alla maggioranza anche lumi sull’asilo nido comunale, un argomento che senza dubbio chiama in causa anche buona parte dell’attuale minoranza, impegnata ad amministrare la città (per cinque anni) solo fino a pochi mesi fa.

Di sicuro c’è che al momento molte energie sono impiegate anche per “discutere” del settimo assessore, una prerogativa acquisita in seguito alla recente modifica dell’articolo 24 dello statuto comunale: su questo Partito Democratico e liste di derivazione forzista si stanno confrontando, proponendo nomi che ovviamente pesano, in un modo o nell’altro, sul delicato assetto della giunta comunale. Chi la spunterà?
Ma soprattutto, in una fase del genere, alle prese con le ennesime restrizioni, ai cittadini interessa davvero? Non lo crediamo.
E allora che si faccia presto, e bene.

Buone notizie arrivano invece per il Comando di Polizia Municipale, fiore all’occhiello dell’ente comunale che si proietta nel prossimo futuro potendo contare sulla conferma degli attuali agenti (i cui contratti a tempo determinato sono stati rinnovati per altri due mesi) e su un nuovo concorso che ne decreterà l’assunzione di ulteriori dieci, per tre mesi. Una logica di potenziamento di uno strumento che si sta rivelando molto prezioso, grazie a una azione incisiva sul territorio comunale, e non solo.