Madonna dell’Arco, torna la «Festa della Castagna» nel chiostro del Santuario

0
2087

Sabato 13 e domenica 14 novembre torna la tradizionale Festa della Castagna nel chiostro del Santuario di Madonna dell’Arco. Un mix di degustazioni, musica e solidarietà organizzata dalla comunità parrocchiale di Madonna dell’Arco, con Santuario e Mensa Caritas, in collaborazione con l’associazione «Terre di Campania».

 

Per celebrare la «regina dell’autunno», tradizionali «cuoppi» di caldarroste, le gustose castagne lesse, prodotti dolciari a base di castagne, marmellate e molte altre leccornie ad arricchire il programma culinario e musicale. Nel chiostro del convento esibizioni canore e – nel corso delle due serate – il buffet sarà arricchito da panini e dolci di produzione artigianale.

Tutto il ricavato andrà per il progetto di accoglienza «Tendi la tua mano, adotta la mensa» della mensa Caritas. Si potrà inoltre contribuire ulteriormente con una donazione, ritirando una bottiglia di Aglianico Irpino della cantina Molettieri in Montemarano.

 

«L’iniziativa è benefica – spiega padre Gianpaolo Pagano, priore del Santuario – per sostenere le attività della Caritas e supportare le famiglie in difficoltà».

Quest’anno ci sarà anche l’associazione Terre di Campania che valorizza i prodotti enogastronomici regionali ed è da sottolineare che sia il vino, sia le stesse castagne saranno imprescindibilmente made in Campania.

Ma c’è un’altra iniziativa che vedrà i suoi frutti solo nei prossimi anni: i giovani della parrocchia hanno raccolto i frutti degli olivi di proprietà del Santuario e prodotto dell’olio che sarà possibile degustare durante la kermesse, presentando un progetto di produzione e certificazione che presto potrebbe portare all’olio «Madonna dell’