Liste d’attesa interminabili, ospedali pieni di pazienti Covid-19

0
1046

 

Quando si tratta il tema ospedali e ASL, i cittadini della Campania, ed in particolare di Napoli, sono già consapevoli del tempo che dovranno attendere per essere curati in quanto le liste d’attesa sono da sempre molto lunghe.

La pandemia da covid-19 non ha fatto altro che duplicare questo tempo a causa dell’aumento di ricoveri di pazienti positivi sia in terapie intensive che sub-intensive portando, dunque, pazienti che dovrebbero sottoporsi ad interventi semplici e veloci o a visite mediche ad attendere anche per mesi. Ciò accade soprattutto nelle strutture pubbliche dove, ormai, è davvero difficile riuscire ad essere visitati in tempi brevi, motivo per cui si è quasi costretti a recarsi dai privati.

È quello che sta accadendo da molto tempo a Napoli, i cui ricoveri negli ospedali sono quasi interamente riservati ai pazienti covid. All’ospedale del Mare, ad esempio, ci sono solo 4 posti su 16 di terapia intensiva disponibili e tutti i 47 posti di degenza covid pieni. Quasi nella stessa situazione è il Loreto Mare, che inizio anno si occupa esclusivamente di pazienti covid, con solo 3 posti liberi in terapia intensiva e 49 posti di degenza occupati su un totale di 50 disponibili. Situazione precaria anche per il Cotugno anche se, dopo l’allarme delle file di ambulanze in attesa di un posto di ricovero libero di qualche settimana fa, grazie al turnover di pazienti riesce ancora a far funzionare al meglio il pronto soccorso e i vari reparti di ricovero.