Lautaro e l’arbitro beffano il Napoli: sfuma l’ultima Coppa possibile

0
260

Il Napoli non riesce nella missione di aggiustare almeno in parte questa stagione e perde l’ultima possibilità di conquistare un trofeo: l’Inter si aggiudica la Supercoppa con un gol nel finale del solito Lautaro Martinez.

Mazzarri ha preparato bene la partita, confermando l’assetto tattico visto con la Fiorentina e attuando un pressing piuttosto aggressivo per arginare la costruzione dal basso dei nerazzurri. L’episodio chiave è ad inizio ripresa con la prima ammonizione di Simeone, decisamente esagerata e che ha condizionato poi l’andamento del match quando il Cholito troppo ingenuamente si è preso il secondo giallo: è stata piuttosto evidente l’errata gestione dei cartellini da parte dell’arbitro Rapuano specie nei confronti di Calhanoglu, autore nel primo tempo di diversi falli meritevoli di ammonizione.

Da quel momento poi il Napoli si è schiacciato troppo, togliendo anche chi come Kvara potesse far respirare la squadra, e il gol è stato una conseguenza di questo atteggiamento. Resta grande rammarico per aver visto sfumare un trofeo in questo modo beffardo, ma bisogna necessariamente ripartire dal ritrovato spirito di squadra per riprendere a lottare in maniera convinta per il piazzamento Champions distante solo 3 punti nonostante tutte le difficoltà, in attesa dei ritorni degli infortunati, Anguissa e Osimhen, e degli ultimi acquisti.