La strage sul lavoro non si ferma: due morti in poche ore nell’hinterland

0
494

Due morti in poche ore. Non si arresta la mattanza sul lavoro nella Terra dei Fuochi.

Un operaio polacco di 40 anni, Jan Marcin Urbanski, residente a Napoli, è morto in una fabbrica di Frattamaggiore questa mattina. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri della compagnia di Caivano intervenuti nell’azienda di via Martiri d’Otranto, pare che l’uomo sia stato travolto da tubi e impalcature. Sul posto anche il pm di turno, personale dell’Asl Napoli Nord e i Carabinieri del Nil e del nucleo investigativo di Castello di cisterna. La salma è stata sequestrata per l’autopsia e trasferita nell’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania.

Ad Aversa in località Limitone un operaio di circa 30 anni è deceduto dopo un tragico volo dall’impalcatura di un cantiere privato.