La storia di Domenico, l’operaio morto alla Stellantis: Acerra tra lutto e rabbia

0
1751

ACERRA – Acerra è sotto choc per la morte di Domenico Fatigati, l’operaio morto ieri nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra, in provincia di Avellino, schiacciato da un macchinario.

Domenico Fatigati, 52 anni, di Acerra, era dipendente di una ditta esterna all’azienda automobilistica che aveva in appalto interventi di manutenzione: ieri , poco prima delle 8, Fatigati – tecnico particolarmente esperto e prudente, dicono i compagni di lavoro – stava eseguendo una di queste operazioni quando si è verificato l’incidente. L’allarme è stato lanciato immediatamente, in poco tempo sono giunti sul posto i sanitari del 118 ma i tentativi di soccorso sono stati inutili.

Mimmo, oltre al lavoro di operaio, spesso dava una mano alla famiglia nel negozio di ortofrutta del corso Di Vittorio, da ieri chiuso per lutto. Una figura benvoluta da tutti e che mancherà anche agli amici, oltre che ai familiari, dilaniati dalla perdita. Il 52enne lascia la moglie e tre figli. L’opposizione ha chiesto al sindaco Tito D’Errico di proclamare il lutto cittadino nel giorno dei funerali, che saranno fissati dopo l’autopsia di rito: “La morte di Domenico – spiegano i rappresentanti della lista Coalizione Civica X Acerra Unita – non può lasciarci indifferenti. Chiediamo al sindaco di decretare il lutto cittadino e siamo disponibili a rinviare la seduta di Consiglio comunale, a dopo i funerali”.