La festa scudetto fa già danni: camion trancia festoni (bassi) e tubi dell’acqua

0
2172
Napoli. Primi danni causati dagli addobbi per la Festa Scudetto. Interviene Borrelli

Nella città di Napoli e in provincia fervono i preparativi per l’ormai vicina vittoria del Campionato da parte della squadra partenopea.

Eppure, già si contano i primi danni provocati dagli addobbi che non sempre sono stati posizionati correttamente e alla giusta altezza, ostacolando il passaggio dei mezzi pesanti. È quanto avvenuto nel Rione Luzzatti, dove un camion dell’immondizia è rimasto impigliato nei festoni legati intorno ai tubi dell’acqua causando l’allagamento della strada.

Altri incidenti simili si sono registrati anche in altre zone di Napoli. È intervenuto sulla questione anche il deputato dell’alleanza Verdi-sinistra Francesco Emilio Borrelli insieme a Gianni Simioli di Radio Marte, lanciando una campagna per i festeggiamenti civili e responsabili.

Mancano sempre meno giornate di Campionato alla sempre più certa proclamazione del Napoli Campione d’Italia. La vittoria matematica della squadra di Spalletti sarebbe prevista per il 29 aprile al Maradona contro la Salernitana.

Archiviata ormai la scaramanzia, a regnare ormai è l’emozione e l’entusiasmo del popolo partenopeo che coltiva un amore viscerale per il calcio e che non festeggia un trionfo azzurro da trentatré anni.

Gli allestimenti e gli appelli

Per questo già da diverse settimane Napoli e tutta la Campania hanno dato il via agli allestimenti per la festa Scudetto. Le strade si sono popolate di festoni azzurri, bandiere (su cui non può mancare il volto di Diego Armando Maradona), striscioni, dipinti del tricolore su scale e marciapiedi, persino le sagome di tutti i giocatori, Spalletti compreso.

Ma non tutto sembra filato liscio in alcune strade di Napoli. E mentre il Sindaco della città Manfredi invita a non imbrattare più con la vernice azzurra monumenti e piazze, è il deputato Borrelli a segnalare con un post su Facebook i primi incidenti.

“Le strade ed i vicoli di Napoli sono stati invasi da festoni e decorazioni bianco-azzurre. Purtroppo, però, alcuni addobbi festivi sono stati allestiti, in molti casi, senza criterio ed autorizzazioni e sono arrivati i così i primi danni, come molti cittadini segnalano”.

Incastrato mezzo dei rifiuti

Proprio per addobbi posizionati male, nel Rione Luzzati un camion dell’immondizia è rimasto incastrato nei festoni. Questi ultimi erano legati ai tubi dell’acqua e posti ad altezza strada. Così il primo camion che si è trovato a passare, ha strappato sia i primi che i secondi, causando una interruzione idrica, uno spreco di acqua e l’allagamento della strada. A Scampia invece sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco per liberare la strada dai festoni installati troppo bassi. Sempre da Napoli arriva un video di un palazzo il cui balcone è crollato per il peso degli addobbi che erano stati legati ad esso.

Stessa sorte o quasi è toccata ad alcuni lampioni che si sono pericolosamente inclinati rischiando di cadere lungo la strada e creare danni agli automobilisti. Non mancano anche azioni avventate da parte delle persone che fanno temere qualcuno potrebbe farsi male seriamente nel corso degli allestimenti. A Marano, infatti, un bambino è salito su una scala, incoraggiato dal genitore, per installare gli addobbi da un’altezza di tre metri senza protezioni.

Fonte immagine: rete internet.

Napoli e provincia già azzurre, ma la guerra delle bancarelle (e al pezzotto) è iniziata. FOTO