La cantante e il figlio dei gestori della palestra: ecco chi sono le due vittime dell’incidente di Sant’Anastasia

0
5220

Sant’Anastasia. Sono Francesco Cataldo e Martina Persico le vittime dell’incidente stradale avvenuto all’alba di sabato sulla 162 a Sant’Anastasia. Francesco, morto all’ospedale del Mare, aveva accompagnato la fidanzata alla stazione e stava rientrando nella sua abitazione della frazione Forchia a Cervino, paese al confine tra la Valle di Suessola e la provincia di Benevento, dove la sua famiglia si era trasferita negli anni Novanta.

I genitori gestiscono una palestra a Messercola, frazione situata tra Cervino e Maddaloni. Martina Persico era la passeggera della 500: si era appena esibita in un locale della provincia come cantante e stava tornando a Massalubrense. La 30enne ha una figlia piccola che ora crescerà con i nonni: un dramma nel dramma.

L’incidente è avvenuto verso le 5 di ieri mattina, quando i Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna sono intervenuti sulla strada statale 162 direzione Cercola – Sant’Anastasia per un incidente stradale. In una Fiat 500 l’autista – una ragazza attualmente in prognosi riservata e in pericolo di vita ricoverata all’ospedale Monaldi di Napoli – e la 30enne passeggera deceduta sul colpo. Si tratta di Martina Persico, giovane mamma di Massalubrense che si esibiva nei locali.

In una Citroen C4 c’era il 27enne Francesco Cataldo, morto nell’Ospedale del mare. In altre 3 auto c’erano solo gli autisti e loro sono ricoverati al Policlinico ma non sono in pericolo di vita. La dinamica dell’incidente è tuttora da chiarire. Indagini in corso da parte dei Carabinieri di Castello, della stazione di Sant’Anastasia e dei militari del nucleo investigativo sezione rilievi del gruppo di Castello di Cisterna.