CONDIVIDI

L’isola di Ischia – considerata nel periodo vacanziero territorio difficile per la presenza di un numero elevato di soggetti malavitosi – è sottoposta a controlli a tappeto: è una vera e propria task force quella attivata sul territorio ischitano durante il fine settimana scorso e per il prossimo week end.

A coadiuvare l’attività del commissariato di Ischia, guidato dal vicequestore aggiunto Stefania Grasso, sull’isola sono giunte in questi giorni le pattuglie acquascooter, e il reparto prevenzione crimine Campania, una squadra di intervento rapido della Polizia di Stato che costituisce una risorsa strategica per tutte quelle realtà territoriali dove si verificano fenomeni criminali particolarmente complessi.

La task force ha già dato il via alla sua opera nel week end con controlli a tappeto tra sabato e domenica.
Azione mirata e ben organizzata. Elicotteri che volano a bassa quota, acquascooter per il controllo da mare e gli agenti sul territorio, queste le dotazioni per la repressione del crimine.

Centotrenta persone identificate di cui sessantasette i pregiudicati. Vasta operazione della Polizia di Stato, in azione congiunta con i Carabinieri che ha interessato alcune tra le spiagge più affollate dell’isola.

Controllati stabilimenti balneari e abitazioni private per accertare la corretta applicazione del regolamento comunale per le locazioni stagionali.

Non si ferma neppure l’azione della Guardia di Finanza volta in particolare alla repressione dell’evasione fiscale e che, dotata di unità cinofila, si occupa anche dei controlli portuali.

Nel week end di ferragosto una ulteriore stretta di vite all’operazione “estate sicura” con controlli sbarco e movida sulle spiagge.

(Fonte foto: rete internet)