Il PD per Stellantis Pomigliano: sabato c’è Manfredi

0
557

Ma ci sono stati problemi con la scelta della sede comunale per l’evento

 

Il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana, Gaetano Manfredi, sabato 10 febbraio, alle 10 e 30, parteciperà alla manifestazione pubblica organizzata a Pomigliano dal Partito Democratico allo scopo di dare il via a una campagna di sensibilizzazione in difesa della fabbrica automobilistica Stellantis. L’evento è stato organizzato con l’apporto, tra gli altri, del segretario metropolitano di Napoli del PD, Giuseppe Annunziata, nonché commissario cittadino del partito a Pomigliano.

La manifestazione, a cui parteciperanno anche i sindacati di fabbrica, parlamentari e consiglieri regionali del PD, si terrà nei locali di un ristorante-pizzeria pomiglianese ubicato in via Carlo Alberto dalla Chiesa 5.  E’ la prima volta da queste parti che un evento politico e sociale di questa portata su temi tanto importanti si tiene in un locale privato destinato alla ristorazione.

Una scelta forzata

Lo stesso Annunziata ha precisato che il partito, prima di giungere alla conclusione di dover tenere l’evento nel ristorante, aveva chiesto al Comune di Pomigliano la disponibilità di una serie di sale di proprietà dell’ente, vale a dire la sala del consiglio comunale, il salone della Distilleria, la sala delle Capriate e la sala dell’Orologio. Ma sempre secondo quanto riferito da Annunziata non sarebbero pervenute al partito risposte positive circa la disponibilità di una di queste strutture pubbliche. Da qui la necessità di dover ripiegare su una sede privata. Non si comprende bene, dunque, il motivo di quest’inciampo.

A Pomigliano il Partito Democratico ha dichiarato ufficialmente di essere all’opposizione dell’attuale maggioranza retta dal sindaco Raffaele Russo pur non disponendo di nessun consigliere nell’assemblea cittadina a causa della mancata partecipazione alle ultime elezioni municipali del 2023. Da quasi otto mesi il partito è commissariato. Il commissario Annunziata è stato chiamato al difficile compito di ricostruire la politica di centrosinistra nel territorio delle grandi fabbriche.