Il cuore d’oro del 2° Circolo di Somma: 4750 euro del mercatino natalizio al Santobono Pausilipon

0
1302

Somma Vesuviana. Lo scorso dicembre, in occasione delle festività natalizie, il Secondo Circolo Didattico “Don Minzoni” ha organizzato l’evento “È tempo d’amore. Doniamo col cuore!”, un mercatino a scopo benefico il cui ricavato è stato destinato alla Fondazione Santobono Pausilipon. Ieri mattina il preside della Scuola Don Minzoni, Antonio Imperatrice, è stato invitato dalla referente della Fondazione nella sede di Via Chiaia, dove ha consegnato la somma raccolta di 4750€ ed è stato ringraziato a nome di tutti i membri della Onlus per la generosità dimostrata dalla comunità scolastica da lui rappresentata.

L’iniziativa solidale promossa dal Secondo Circolo ha riscosso grande successo e ha visto l’impegno e la partecipazione attiva da parte di tutta la comunità scolastica e dell’amministrazione comunale.  Infatti, il progetto è stato accolto con grande entusiasmo dai bambini e dai loro genitori che,  insieme al personale docente e ai collaboratori scolastici, hanno offerto il proprio contributo per l’allestimento del mercatino. Grazie all’impegno e alla dedizione di tutti è stata ricavata dalle vendite una cifra considerevole da poter donare alla Fondazione Santobono Pausilipon.

Il Secondo Circolo Didattico ha voluto offrire tutto il proprio sostegno e la propria vicinanza alla Fondazione Santobono Pausilipon, che da anni si occupa di pazienti che rientrano nella fascia d’età dell’infanzia e dell’adolescenza. La Fondazione lavora attivamente per rendere l’ospedale pediatrico Santobono Pausilipon uno dei migliori centri italiani per la cura e l’assistenza pediatrica. I membri della Fondazione si impegnano per garantire ai bambini ricoverati l’eccellenza delle prestazioni sanitarie, con attività di ricerca d’avanguardia, non trascurando però l’aspetto sociale e psico-pedagogico. Proprio per il miglioramento della vita in ospedale dei piccoli pazienti e dei loro familiari, la Fondazione sta lavorando per rendere gli ambienti ospedalieri più colorati e accoglienti possibili.