Il comandante Nacar saluta Marigliano: va a dirigere la polizia locale di Giugliano

0
515

Marigliano, nuovo incarico per il comandante della polizia locale Emiliano Nacar: guiderà i caschi bianchi di Giugliano in Campania.
Il sindaco Peppe Jossa: “Eccellente servitore dello Stato, porterà in dote competenza e passione”

“Il comandante della polizia locale di Marigliano, maggiore Emiliano Nacar dal prossimo 16 febbraio assumerà l’incarico di dirigente e guida del settore di polizia municipale al Comune di Giugliano in Campania”: lo rende noto il sindaco di Marigliano Peppe Jossa.
“Esprimo – aggiunge il primo cittadino – le mie più vive congratulazioni al comandante Nacar che si appresta a coordinare la polizia locale della terza città più grande della Campania. Un ruolo che saprà svolgere con la competenza e l’entusiasmo che lo contraddistinguono. In questi anni ha dato un importante contributo alla comunità di Marigliano mettendo sempre in primo piano la tutela del territorio e dei diritti dei cittadini declinata nelle tante operazioni di contrasto ai reati ambientali, agli abusi ed alle irregolarità perpetrate ai danni della comunità e dell’ente. Sono certo che Marigliano abbia rappresentato per lui il posto dove è stato sempre sostenuto ed incoraggiato nella azione quotidiana di guida dei caschi bianchi a salvaguardia della legalità. Azione che lo ha contraddistinto anche nell’attività di coordinamento del territorio di Napoli Est che ha svolto all’interno della cabina di regia “Terra dei Fuochi” coordinata dalle prefetture di Napoli e Caserta”.

“Sono onorato – dice il maggiore Emiliano Nacar – della fiducia che mi è stata attribuita e che mi porterà ad impegnarmi in una città che, con gli oltre 120 mila abitanti, è tra le più popolose d’Italia. Mi impegnerò come ho sempre fatto mettendomi con senso del dovere e di responsabilità al servizio dei cittadini e delle istituzioni. Sono riconoscente alla città di Marigliano per l’affetto delle persone e per l’appoggio che ho ricevuto dalla mia straordinaria squadra e dall’amministrazione comunale. Ringrazio per questo il sindaco Peppe Jossa e tutte le istituzioni rappresentative che mi hanno sempre supportato ed incitato nell’incessante lavoro di contrasto ad ogni forma di illegalità”.