Grave l’imprenditore di Marigliano ferito nell’agguato: denunciò i clan di Brusciano e Pontecitra

0
3769

Il 49enne ricoverato all’ospedale di Nola in gravi condizioni in seguito ad una sparatoria ai suoi danni è stato identificato come un imprenditore di Marigliano che era già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo era stato accusato di favoreggiamento di un clan camorristico di Napoli Est in seguito a diversi tentativi di estorsioni. Dopo la bomba giudiziaria, l’imprenditore aveva deciso di collaborare con la giustizia e fornire importanti informazioni alle autorità su clan di Brusciano e Pontecitra. In seguito, vi furono diversi arresti ed entrambi i gruppi criminali furono completamente smantellati.

L’ipotesi, dunque, è una spedizione punitiva nei confronti dell’imprenditore per aver dato informazioni importanti su nomi, luoghi, contatti e affari loschi dei clan. L’uomo è attualmente ricoverato all’ospedale di Nola ed è sempre in gravi condizioni a causa delle diverse ferite riportate in seguito alla sparatoria avvenuta proprio fuori la sua abitazione.

Le forze dell’ordine stanno ancora cercando di ricostruire tutti gli eventi e capire se questa sparatoria sia collegata ad un uomo che, solo un’ora dopo, si è presentato nello stesso ospedale con ferite d’arma da fuoco.