Frana Casamicciola, c’è la prima vittima: recuperato cadavere. Il bilancio dei dispersi

0
360

E’ una donna la prima vittima accertata della frana di Casamicciola. Il corpo è stato individuato e recuperato in piazza Maio, dove è stata travolta dal fango. Si tratta di una delle prime zone battute dai soccorritori. Lo riferiscono fonti delle forze dell’ordine. Non è ancora nota la sua identità.

Il bilancio dei dispersi – “La situazione è molto grave. Come è stato già comunicato dalla prefettura di Napoli al momento ci sono 12 dispersi che vengono segnalati. La comunicazione ufficiale è incentrata come si conviene sulla prefettura di Napoli. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, al Tg2 rispondendo dalla sala operativa dei vigili del fuoco, da dove sta seguendo le operazioni di soccorso per la frana a Casamicciola. Piantedosi ha anche specificato: “Per il momento abbiamo solo dispersi, la comunicazione ufficiale sui decessi potrà avvenire soltanto allorquando le persone recuperate vengano portate in ospedale”.

Psicologi al lavoro – “Esprimo tutta la mia vicinanza alle cittadine, ai cittadini e ai colleghi dell’Isola di Ischia colpiti da questa tragedia, oltre che ai soccorritori, alle forze dell’ordine e ai volontari impegnati dalle prime ore del mattino”. A dirlo, in una nota, è il presidente dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania, Armando Cozzuto. “I nostri colleghi psicologi, afferenti alle associazioni di psicologia dell’emergenza iscritte nei registri regionali di Protezione civile, sono in stato di allerta. Insieme al nostro Gruppo di lavoro Emergenza, seguiremo l’evolversi della vicenda, affinché vengano garantiti i dovuti interventi di assistenza psicologica alla popolazione”.

Dichiarato stato di emergenza – “La Regione Campania ritiene necessario chiedere lo stato di emergenza per l’isola di Ischia e i territori colpiti da questi eventi atmosferici disastrosi. Esprimo il ringraziamento alle forze della Protezione Civile regionale e nazionale, alle Forze dell’ordine, ai volontari, al personale sanitario, per l’impegno profuso da questa notte”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Ringrazio per l’attenzione manifestata il Presidente del consiglio Meloni. Valuteremo nelle prossime ore insieme con i sindaci interessati gli interventi di sostegno più urgenti, in aggiunta a quelli già in campo da mesi. Saranno a disposizione anche i tecnici dell’Acer (Azienda regionale edilizia pubblica) per un supporto tecnico. E’ un momento di dolore e di grande emergenza, che richiede un impegno straordinario”, aggiunge De Luca.

“La Regione manterrà l’orientamento deciso in sede di Comitato di coordinamento questa mattina, e cioè di delegare il solo Prefetto di Napoli a comunicare ogni informazione, aggiornata e verificata, sulla situazione di Ischia. E’ auspicabile a tal proposito che non si assista allo sventagliamento di dichiarazioni, del tutto propagandistiche, e non verificate, a cui abbiamo assistito in queste ore, anche da parte di chi non ha nessun ruolo o competenza in materia, o addirittura da parte di chi storicamente ha difeso ogni forma di abusivismo. Almeno di fronte a questi eventi, la sobrietà sarebbe necessaria”, conclude De Luca.