“Feed your soul”

0
357

Il primo “Veg in Italy” apre a Napoli: spazio a vegetariani e vegani.

La cultura italiana è in continua evoluzione, anche sotto il punto di vista del cibo, che è forse l’aspetto più prorompente della nostra tradizione. Il numero di vegetariani e vegani è in grande crescita: rispetto al 2013 il tasso di crescita complessivo, stimato dall’Eurispes, è del 15%. Sono 4,2 milioni gli italiani vegetariani o vegani: in particolare il 6,5% della popolazione italiana è vegetariana, mentre un modico 0,6% è vegana.

Il trend positivo è riscontrabile anche semplicemente osservando gli scaffali dei supermercati, soprattutto nelle catene più note della grande distribuzione, che sempre di più si riempiono di prodotti dedicati. In realtà chi decide di seguire un regime alimentare che bandisce alimenti di origine animale, fa una scelta che potrebbe influenzare anche altri settori, non solo l’alimentazione. Basti pensare a chi si rifiuta anche di consumare prodotti, di qualsiasi tipologia, che prevedono per la loro realizzazione lo sfruttamento o il maltrattamento degli animali. Se la distribuzione di prodotti alimentari per vegani e vegetariani ha ormai preso piede, in altri settori il trend stenta a decollare.

L’ultima novità è l’apertura di farmacie aderenti al circuito Pharmavegana: farmacie specializzate che oltre a procurare ai clienti prodotti di origine non animale, utilizzano solo farmaci e sostanze cruelty free. Questo progetto, partito nel 2014, ha già visto l’apertura di 120 punti vendita, numero che si stima raddoppierà nel corso di questo anno. Che il vegan-style stia spopolando lo si vede anche leggendo i menù dei più famosi fast-food. Da Mc Donald’s a Burger King, dall’Hard Rock Cafè a Pizza Hut, da Subway’s a Starbucks, tutti offrono “veggie burgers” e menù completi, dall’antipasto al dessert, ad hoc per vegetariani e vegani.

Ad assecondare questa nuova tendenza è l’apertura del primo Veg-cafè italiano. Si trova a Napoli, a piazzetta Rodinò, nel cuore della città, in una delle zone più ricche di locali. Si chiama Veg in Italy, e funziona come un bar tutto il giorno, mentre ad ora di pranzo e cena offre una vasta scelta di prodotti gastronomici altamente selezionati. Il NO del Veg-cafè è alle multinazionali, agli OGM, ai grassi idrogenati, alle farine raffinate, oltre che ovviamente a prodotti di origine animale.

Dice SI, invece, ai cibi senza glutine, ai centrifugati, alle tisane bio, a torte e biscotti senza latte né burro, a frutta e verdura di ogni tipo, cucinati in maniera sofisticata. Lo slogan dei proprietari è “Feed your soul”, cioè “nutri la tua anima”, per sottolineare il legame tra una corretta alimentazione, la buona salute ed il benessere mentale. È a metà tra un fast food, un ristorante ed un bar, che con un format innovativo risponde alle esigenze di una crescente fetta di clientela e mette in moto un nuovo business.