Empoli – Napoli, è finita (la quarantatreesima dell’alieno Gennaro)

0
219

Sono il tuo amico Gennaro, non ritengo sia più utile parlarti di me, girarci attorno, raccontarti di astronomia e viaggi stellari. Non ci giriamo attorno, è finita. Dopo averne fatti 2, con l’Empoli, negli ultimi 10 minuti, va di scena la galleria degli orrori. 3 gol e il Napoli scrive la parola fine sulla storia del suo campionato. La rabbia e la delusione dominano i pensieri di tifosi e amanti di questi colori. Con l’Empoli il Napoli raggiunge il fondo, marchia con scritte in grassetto il fallimento del proprio massimo obiettivo. Con lo scellerato finale, gli azzurri non tradiscono soltanto i propri tifosi, ma anche se stessi, danno uno schiaffo alla propria dignità di calciatori, perché quanto visto non è accettabile. E gli errori grossolani di Meret e Malcuit sono solo la cima di una montagna di confusione che oramai vige in questa squadra, che parte dalla dirigenza e arriva ai giocatori. Il dopopartita è altrettanto confusionario: ritiri programmati, annullati, ritiri spirituali e incontri di alcolisti anonimi. E la sconfitta dell’Inter con il Bologna è l’ennesimo rammarico che questa squadra si porterà dietro, fino alla fine di questa stagione. E’ finita, ora si spera solo di non ripetere quanto visto ad Empoli, con l’obiettivo di ripartire con idee nuove nella prossima stagione.

ì