De Luca allo scontro con polizia a Palazzo Chigi: “Ci dovete uccidere”

0
601

Tensione vicino a Palazzo Chigi tra il corteo dei sindaci, capeggiati dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e le forze dell’ordine che provano a impedire ai manifestanti l’accesso davanti alla sede del governo. In un filmato si vede De Luca parlamentare con uno dei dirigenti incaricati di gestire l’ordine pubblico. “Non si può andare oltre”, dice quest’ultimo. Concitata la risposta del governatore: “e allora chiedete che qualcuno venga qui a parlare, sennò dovete caricarci, è chiaro? Ci dovete uccidere”, urla.

“Ero nella prima fila del corteo, volevamo arrivare a Palazzo Chigi ma davanti Piazza Colonna c’era una barriera di polizia. Abbiamo provato a passare ma ci hanno respinti con diversi forti spintoni”. Lo spiega Giuseppe Annunziata, segretario del Pd di Napoli, raggiunto telefonicamente dall’ANSA a Roma dove ha partecipato alla manifestazione indetta da De Luca. Annunziata ricostruisce le fasi concitate dell’accaduto: “Abbiamo ricevuto dei forti spintoni dalla polizia a cui cercavamo di resistere. Non ci sono stati manganelli e non mi risultano colleghi feriti. Dopo la fine delle spinte tra i due gruppi abbiamo cantato Bella ciao”.