Da Cicciano al vertice di Gucci, scopriamo chi è Sabato De Sarno il nuovo direttore creativo

0
6345

Cicciano. Sabato De Sarno, originario del comune campano in provincia di Napoli, è il nuovo direttore creativo di Gucci. La notizia è stata resa nota tramite il profilo Instagram della stessa casa di moda il 28 gennaio scorso. De Sarno andrà a sostituire il designer Alessandro Michele e lancerà la sua prima collezione a settembre 2023.

Il nuovo membro dell’azienda Gucci ha 39 anni ed è di origini ciccianesi. Prima di approdare alla nota maison, Sabato De Sarno ha acquisito grande esperienza nel mondo della moda e può già vantare una consolidata e brillante carriera nel mondo del prêt-à-porter: dal 2005, ovvero quando ha iniziato a lavorare per Prada, ma successivamente ha collaborato anche con la rinomata Dolce & Gabbana, fino ad arrivare, nel 2009, da Valentino, dove ha svolto incarichi di grande responsabilità. Negli ultimi anni è riuscito a diventare un fashion director di spicco, supervisionando sia collezioni femminili che maschili. Inoltre, è stato anche definito il braccio destro di Pierpaolo Piccioli.

Gucci è sicuramente uno dei brand italiani di alta moda più rinomati e conosciuti al mondo. L’arrivo di De Sarno come direttore creativo della maison fiorentina porterà sicuramente una ventata di cambiamento e novità nello stile delle prossime collezioni. Lo conferma anche il presidente e CEO di Gucci, Marco Bizzarri, il quale ha sottolineato come “Sabato porta con sé un’esperienza vasta e rilevante” grazie alla sua straordinaria carriera e una “visione distintiva che contribuirà a scrivere il prossimo entusiasmante capitolo”. Anche Henri Pinault,  il presidente e CEO di Kering, si mostra fiducioso della scelta e racconta della sua speranza che la Maison continui a influenzare la moda e la cultura contemporanea portando “una prospettiva singolare e contemporanea al lusso moderno”. De Sarno stesso, infine, si definisce orgoglioso di entrare a far parte di Gucci, ma anche “commosso ed entusiasta di contribuire con la mia visione creativa per il marchio”.

Fonte immagine: rete internet.