Colpo di scena a Pomigliano, i giudici dicono sì a Cioffi: Europa Verde alle elezioni

0
741
il presidente del consiglio comunale di Pomigliano, Salvatore Cioffi
il presidente del consiglio comunale di Pomigliano, Salvatore Cioffi

L’ex presidente del consiglio comunale è stato rimesso in pista dal Consiglio di Stato. Potrà concorrere come candidato sindaco alle comunali  del 14 maggio

 

Con una sentenza che ha dato uno scossone agli ambienti politici locali il Consiglio di Stato ha ammesso alle elezioni comunali di Pomigliano la lista del partito di centrosinistra Europa Verde e il suo candidato sindaco, Salvatore Cioffi. L’ex presidente del consiglio comunale ed ex consigliere metropolitano di maggioranza, 51 anni, funzionario di un’azienda privata, torna dunque in pista con un colpo di scena destinato a fare rumore. La sentenza del Consiglio di Stato aggiunge infatti un quarto candidato sindaco alla competizione elettorale di Pomigliano e una lista di candidati al consiglio comunale in più, quella di Europa Verde appunto. Cioffi e la lista collegata di Europa Verde si aggiungono al candidato di sinistra Vito Fiacco “Fender” e alla lista collegata “Rinascita”, al candidato cattolico Marco Iasevoli e alla lista collegata “Per” e al candidato Lello Russo di una compagine civica formata da undici liste di centrosinistra, di centro e di centrodestra.

                          Il Ricorso

Europa Verde ha vinto un ricorso al Consiglio di Stato per l’annullamento di una precedente sentenza del Tar che aveva respinto la richiesta della compagine di centrosinistra di essere ammessa alle elezioni. Il 15 aprile scorso i funzionari comunali preposti avevano infatti escluso Europa Verde dalla competizione elettorale a causa della mancata presentazione di un’autocertificazione con cui si attesta che il candidato sindaco e la lista connessa sono collegati. E il Tar ha approvato questa impostazione. Ma il Consiglio di Stato ha smentito tutti reintegrando il partito ambientalista nella sfida comunale. Il ricorso vinto è stato presentato dagli avvocati Riccardo Marone, Giuseppe Maria Perullo e Giuseppe Montanile.

                          I Commenti

« Ringrazio chi ha riposto in me aspettative e fiducia per ricoprire il ruolo di candidato sindaco – commenta Salvatore Cioffi – siamo la vera alternativa alle derive dell’improvvisazione e della personalizzazione politica. In questa campagna elettorale mancheranno pezzi importanti di esperienze civiche territoriali e di partiti nazionali di centrosinistra e di questo ci rammarichiamo ma allo stesso tempo ci sentiamo carichi di responsabilità e custodi dei valori che accomunano il popolo democratico ecologista e progressista che ha bisogno di ritornare al più presto al governo della città e della nazione ». « E’ stata fatta giustizia: rappresenteremo tutto il centrosinistra – aggiunge Carmine D’Onofrio, coportavoce cittadino di Europa Verde – ci sarà una competizione democratica fino in fondo. Vogliamo rappresentare tutto il centrosinistra visto che i nostri storici alleati, PD ed M5S, non si sono presentati. Ringrazio i militanti, il nostro deputato Francesco Emilio Borrelli, i commissari regionali Angelo Bonelli, Fiorella Zabatta e Vincenzo Peretti che ci hanno supportato. Faremo di tutto per recuperare il tempo perduto e dare volto al popolo ambientalista, di centrosinistra e 5 stelle ».