Centro dell’infanzia nella villa tolta alla criminalità, sopralluogo del sindaco: servizi alle famiglie e valori morali

0
306

CASORIA. Procedono a ritmo spedito i lavori per la realizzazione di un centro per l’infanzia nel bene confiscato alla criminalità organizzata in via Monte Bianco. In queste ore il sindaco Raffaele Bene ha effettuato un sopralluogo al cantiere per monitorare lo stato dell’opera che vedrà la luce nel 2024. Lo scenario è completamente cambiato non solo rispetto alla demolizione dello scorso aprile, ma anche confrontandolo con i primi interventi.

Al momento è già in essere lo scheletro esterno dell’edificio che andrà ad ospitare i bambini, così come sono già delineati i corridoi interni. Un cambiamento suggestivo che si pensa che proprio in quei luoghi c’era la villa blindata di un esponente della criminalità organizzata. L’immobile venne confiscato nel 1999, ma soltanto negli ultimi anni, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale di Raffaele Bene in materia di beni sottratti alla camorra ed alla malavita, si è riusciti ad ottenere l’abbattimento propedeutico alla trasformazione del sito in bene pubblico. Gli uffici comunali sono riusciti a intercettare i fondi Pics, con un progetto seguito dall’assessore all’Urbanistica Tommasina D’Onofrio, indispensabili per dare concretezza all’opera. L’ultimo atto, in concomitanza con la consegna del cantiere, sarà la piantumazione di un albero, intorno al quale sorgerà il centro, e che crescerà nello stesso punto del bunker demolito ad aprile. Per i bambini del quartiere sarà allestito intorno al centro un orto sociale, oltre a luoghi di aggregazione per lo studio e per i giochi.

“Con la presenza di tanti cantieri in Città stiamo creando le premesse per consegnare una Casoria più moderna ed improntata ai servizi soprattutto per le famiglie. Quello di via Monte Bianco assume un valore speciale, perchè abbiamo deciso di far giocare i bimbi laddove c’erano bunker e storie di criminalità. Nella storia di Casoria non era mai accaduto che un’amministrazione comunale consegnasse ai suoi cittadini i beni tolti alla malavita e questo è già motivo di vanto per noi. Vedere i miglioramenti costanti e il centro per l’infanzia che prende forma settimana dopo settimana è una soddisfazione doppia proprio per i valori che quest’opera porta in sè” ha commentato il sindaco Raffaele Bene a margine del sopralluogo.