Brusciano, l’associazione Giglio Passo Veloce presenta il progetto: “Tu Donna”

0
554

Riceviamo e pubblichiamo. 

 

 

 

L’ Associazione Giglio Passo Veloce 1978 ha organizzato, nella serata del 7 dicembre, presso il Bar Mattarè, in via Cucca 392 Brusciano (Na), in occasione dell’alzata dello striscione per la festa dei Gigli bruscianesi del 2024, la presentazione del progetto “Tu Donna”.  La serata è stata moderata dalla giornalista Teresa Ianelli, ospite d’onore la giornalista scrittrice Filomena Carrella, autrice del cortometraggio “Vite Spezzate”.

Durante la Manifestazione è stato presentato il progetto per il vestito del giglio Passo Veloce 2024 a opera dell’artista scultore bruscianese Joseph Esposito. All’evento hanno partecipato come relatori il Sindaco di Brusciano avv. Giacomo Romano, il Sindaco di San Vitaliano Rosalia Anna Masi, il consigliere della Città Metropolitana di Napoli Domenico Esposito Alaia e il presidente del comitato Giglio Passo Veloce Mario Parrella.

Alla serata hanno partecipato per l’ente festa del Comune di Brusciano Liana Rollino e Raffaele Sposito, il vicesindaco di Brusciano avv. Salvatore Travaglino, le consigliere del Comune di San Vitaliano Ciraulo Loredana e Elena Salvagni. Durante la serata c’è stata l’interpretazione di un brano del Cortometraggio da parte dell’attore Genaro Caliendo.

L’associazione Passo Veloce ha inoltre coinvolto l’associazione LA Casa di Pat (da anni impegnata sul territorio bruscianese e Campano sul tema del contrasto alla violenza di genere) a rappresentare l’associazione, vista l’indisponibilità della presidente Chiara Domenica Sena, è intervenuto il presidente di Mithril Art Odv Alessandro Cavaliere (Aleks Kishi) che ha portato il saluto dell’associazione con cui collabora da anni e ha anche realizzato una performance artistica nel corso della serata. Parte del ricavato della serata verrà inoltre devoluto a La Casa di Pat per contribuire alle attività di contrasto alla violenza in essere attualmente da parte dell’associazione e della sua rete.

Conclusa la fase congressuale dell’evento si è passati alla presentazione del progetto per il vestito del Giglio e all’alzata dello striscione del comitato Passo Veloce (costruttore del giglio Bottega d’arte Mariglianelese di Marco Amato). Si sono esibiti i cantanti, Felice Parisi, Armando Della Pia, Luigi Inverno supportati dalla divisione musicale Red Hot Band Brusciano.

L’evento ha avuto una grande partecipazione di pubblico ed è da considerarsi un primo passo verso un percorso di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne voluto fortemente dal Comitato Passo Veloce per cercare attraverso la tradizione di una festa antichissima e molto sentita di far passare il messaggio di amore e vicinanza verso un tema molto delicato che ha ancor oggi difficile risoluzione.