CONDIVIDI

Nella strategica città delle fabbriche risulta vincente il laboratorio politico che vede insieme Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico, laboratorio benedetto dal pomiglianese doc Luigi Di Maio e dal segretario nazionale dei democrat Nicola Zingaretti. Del Mastro, professore universitario e presidente dell’Ente Ville Vesuviane, al ballottaggio ha raggiunto il 60 % dei consensi con un’affluenza piuttosto elevata per il secondo turno, distanziando di molti punti la candidata del sindaco uscente Lello Russo, che da dieci anni domina la città delle fabbriche e che per legge non si poteva ricandidare per la terza volta optando per il “lancio” della sua attuale vicesindaco. La maggioranza uscente era di centrodestra, capeggiata da Forza Italia. Poi però Russo ha puntato su una coalizione civica. Il sindaco uscente si era candidato al consiglio comunale. Con la vittoria di Del Mastro non potrà essere eletto nell’assemblea cittadina.