CONDIVIDI

Il Sindaco Raffaele Lettieri: “Uno spazio per i cittadini, la Comunità saprà dimostrarsi sempre più virtuosa”.

È stata aperta al pubblico lo scorso 29 agosto la nuova area verde del Parco Comunale di Via Manzoni ad Acerra. Il nuovo polmone verde cittadino acerrano si sviluppa su circa 20.000 mq in pieno centro cittadino, con un percorso naturalistico ambientale attraverso essenze arboree, spazi dedicati al tempo libero, ben due aree attrezzate a parco giochi per i bambini, un’area spettacolo ed eventi e aree sportive. Un luogo dove passeggiare all’aria aperta, sedersi per leggere e contemplare la vegetazione, le attività di gioco di altre persone e instaurare contatti sociali attraverso la discussione e il gioco. Particolare importanza è stata data al posizionamento delle attrezzature di gioco in relazione allo spazio e per garantire anche soluzione per il superamento delle barriere architettoniche dei bambini diversamente abili, promuovendo l’integrazione e la socializzazione.

Realizzata anche un’area fitness, un percorso sportivo calisthenics, per chi voglia trascorrere più tempo all’aperto cogliendo così l’occasione per prendersi cura del proprio benessere psico-fisico.

Alla cerimonia hanno partecipato pochissime autorità civili e religiose, il Sindaco Raffaele Lettieri ha dichiarato: «Avremmo voluto condividere con tutti voi cittadini questo momento, ma il senso di responsabilità per il momento che tutto il Paese sta vivendo ci ha imposto di evitare assembramenti di persone e di essere quanto più attenti a mantenere le distanze sociali. Il parco è stato aperto e sarà fruibile da tutti in tutti i giorni, fino alle 23,30. Acerra si è dimostrata una Comunità virtuosa in questa crisi, ma dobbiamo comunque rimanere sempre attenti».

Qualche polemica per la quasi totale assenza di alberi, cronica criticità dei parchi urbani del territorio: un’assenza che significa zero ombra nella giornate più calde e meno ossigeno per le tanto desiderate boccate d’aria. Ciononostante il nuovo parco è stato preso d’assalto in questi primi giorni, il che testimonia l’assoluta urgenza di mettere a disposizione spazi simili alle comunità locali.

(foto Cose Cerrane)