fbpx
martedì, Ottobre 19, 2021

Acerra, ditta NU “sgamata” dal drone degli ecologisti: sanzione della municipale

Giovedi mattina, intorno alle 8, all’ingresso dell’area PIP, in località Marchesa, porta occidentale di Acerra, stazionavano due autocompattatori della ditta di nettezza urbana che venivano continuamente riforniti di rifiuti da “casoloni”, cioè da piccoli automezzi solitamente abilitati anch’essi alla raccolta e al trasporto dell’immondizia. A ogni modo il travaso degli scarti dai mezzi più piccoli a quelli più grandi è stato scoperto dagli ambientalisti del territorio, i “Piloti della Monnezza”, con Alessandro Cannavacciuolo e Vincenzo Petrella, grazie all’aiuto di un drone dotato di telecamera. Il meccanismo volante telecomandato ha filmato tutto. E alla fine il travaso di rifiuti urbani è stato giudicato non a norma anche dalla polizia municipale e dal tecnico del Comune. Gli stessi organismi istituzionali di controllo hanno inoltre rilevato che durante queste operazioni uno degli autocompattatori perdeva liquido dalla parte sottostante, che la strada risultava sporcata dai rifiuti travasati e che gli stessi automezzi stazionavano in una zona in cui non potevano parcheggiare. Quindi la polizia municipale, diretta dal comandante Mimmo De Sena, e i tecnici preposti del Comune hanno disposto il divieto di circolazione di uno degli autocompattatori e il trasferimento del grosso veicolo in un’area adeguata, in attesa dei risultati di laboratorio. La Tekra, la ditta di nettezza urbana, è stata sanzionata.

Ultime notizie
Notizie correate