CONDIVIDI

 L’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” ripartirà proprio da Nola con l’attivazione di un corso in Economia e Management per l’anno accademico 2020/2021. Il sindaco Minieri: «Stiamo raccogliendo i primi frutti del nostro impegno!».

Dall’Università degli studi di Napoli “Parthenope” giungono importanti aggiornamenti che ancora una volta testimoniano l’impegno e l’interesse del comune di Nola affinché la cultura non perda mai il suo posto privilegiato. Dopo il raggiungimento della qualifica di “Città che legge”, requisito fondamentale per poter accedere a finanziamenti ANCI e MiBACT, giungono interessanti news anche dal mondo universitario, in un’ottica inclusiva e volta alla valorizzazione del patrimonio culturale e intellettuale.

L’annuncio era stato reso noto quando lo scorso 12 maggio il sindaco Minieri rassegnava pubblicamente le sue dimissioni. Rendendo note le sue motivazioni, informava i cittadini su una serie di attività e provvedimenti già avviati, tra cui l’accordo siglato con la “Parthenope” per il ritorno della sede universitaria a Nola. Con grande soddisfazione il sindaco accoglie la formalizzazione di questo percorso, giunto con una delibera per l’anno accademico 2020/2021 da parte del Rettore dell’Università, Alberto Carotenuto, per l’attivazione di un nuovo corso di studi in Economia e Management. «Grazie alla fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale  Nola, da Lei egregiamente Rappresentata, si è addivenuti in tempi significativamente celeri alla stipula dell’accordo per la disponibilità dell’Auditorium Comunale e del Centro Polivalente quali sedi transitorie per le attività didattiche dell’Ateneo per tutto il tempo necessario alla realizzazione della sede già individuata» – queste le parole del Rettore che con grande orgoglio apprezza i risvolti positivi derivati da questa sinergia tra università e comune, riprendendo in tal modo una tradizione che per anni ha visto nella città di Nola l’immancabile presenza dell’Ateneo.

Il sindaco, dal canto suo, non può non condividere questa importante notizia con i suoi cittadini, rendendoli ancora una volta partecipi di attività e interventi avviati sempre in virtù di una trasparenza amministrativa: «Stiamo raccogliendo i primi frutti del nostro impegno! Grazie ai Consiglieri che mi sostengono, agli attuali Assessori e agli Assessori che hanno collaborato con impegno nella prima fase di questa Amministrazione. Senza dimenticare gli attivisti delle liste che, anche se non presenti in Consiglio Comunale, non fanno mancare il loro fattivo contributo». Una città che con forza e coraggio esce dal tunnel che l’ha tenuta in trappola insieme al resto del mondo in piena fase Covid-19, lentamente si riattiva, portando a compimento una serie di attività promosse per la valorizzazione del territorio.