Napoli, domenica forse il posticipo del verdetto

    0
    153

    Contro l’Inter gli azzurri potrebbero festeggiare la matematica qualificazione in Champions in caso di mancata vittoria di Milan e Fiorentina.

    La giornata decisiva: il 35° turno di campionato potrebbe essere quello dei verdetti matematici in alta classifica per la serie A 2012-2013. Se alla Juventus basterà infatti anche un pareggio per festeggiare il secondo scudetto consecutivo contro il Palermo di Sannino in piena lotta salvezza, anche per la zona Champions League si potrebbero decidere le sorti per la prossima stagione.

    In tal senso il campionato-spezzatino potrebbe influire molto dal punto di vista psicologico: si comincia infatti domani sera con il big match in anticipo tra Fiorentina e Roma: un pareggio tra le due squadre, allontanerebbe quasi definitivamente i viola dall’utopia del secondo posto, ormai saldamente nelle mani del Napoli, che in caso di vittoria potrebbe festeggiare con tre giornate d’anticipo la qualificazione alla fase a gironi della coppa con le orecchie. Affinché accada tutto ciò, occorre però che Cavani e compagni vincano contro un Inter in piena emergenza di risultati e di infortuni, priva anche della bandiera Javier Zanetti, ma giocando in posticipo, gli azzurri faranno il tifo domenica alle 15 per il Torino dell’ex Ventura che con un pareggio a San Siro contro il Milan, darebbe il primo match point Champions al Napoli.

    Verdetti degli altri campi a parte, Mazzarri schiererà nuovamente l’undici tipo per battere il collega Stramaccioni – alla sua prima assoluta al San Paolo – potendo contare nuovamente su Cavani e Behrami che hanno scontato il loro turno di squalifica e sulla vena dell’ex Pandev, pronto ad uno scherzetto alla squadra che lo portò in Italia più di dieci anni fa. Una vittoria consentirebbe al Napoli di raggiungere quota 72 punti, record assoluto con la massima serie a 20 squadre e con i 3 punti per vittoria: un motivo in più per agguantare il successo…
    (Fonte foto: Rete Internet)