Abusi nel Parco Nazionale del Vesuvio: denunciato proprietario di un fondo agricolo

0
285

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione di Ottaviano, hanno sequestrato un’area di circa 500 mq oggetto di sbancamento e livellamento, all’ interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Vesuvio.

Il Comando Stazione di Ottaviano ha denunciato all’Autorità giudiziaria, il proprietario di un fondo agricolo, perché in assenza delle preventive autorizzazioni, in area ricadente all’interno della perimetrazione del Parco Nazionale del Vesuvio, ha effettuato uno sbancamento di circa 500 mq al fine di livellare un fondo agricolo coltivato a Nocciolo.

L’area posta sotto sequestro ricade in zone sottoposte ai seguenti vincoli legge 394/91 (aree protette), D.P.R. 05/06/1995 (Perimetrazione del Parco Nazionale del Vesuvio – zona 2), D.L.vo 42/2004 (codice dei beni Culturali e Ambientali), Legge regionale 21/03 (istituzione zona rossa) e Piano Territoriale Paesistico dei Comuni Vesuviani. Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, nei prossimi giorni, unitamente ai tecnici dell’ ARPAC, effettueranno ulteriori indagini per capire se sotto i cumuli di terreno vegetale riportato sono stati interrati rifiuti.