#49 – Un presente sicuro e un futuro incerto

0
383

Va in scena l’ultimo atto di questo campionato. Il Napoli vince tranquillamente con la Sampdoria, Osimhen rinforza il suo score, e Simeone, balisticamente efficace, festeggia ricordando Maradona. Il Maradona è in attesa della festa, dello spettacolo, e rende partecipe di questo show chi da queste parti ci è nato, c’era passato ed era andato via lasciando l’amaro in bocca. Il Maradona omaggia l’addio al calcio di Quagliarella, che emozione. 2 – 0, vittoria del campionato, e inizia la festa. Si canta, si ride, si rappa e si omaggiano gli azzurri. Di Lorenzo e gli altri azzurri alzano la coppa e cantano l’inno del Napoli con Nino D’Angelo, il ragazzo non solo della Curva B, ma di tutto il Maradona.

Quello azzurro è un presente sicuro, di successo, felice ed entusiasmante. Il futuro sarà più incerto. La società cerca un nuovo allenatore e Giuntoli vuole andar via, vengono meno 2 pilastri del progetto tecnico azzurro. La clausola di Kim gli apre la porta per l’addio, e chissà chi altro potrebbe andar via. Non possiamo che continuare a riscaldarci il cuore ricordando i momenti unici di questa stagione. Dovremo attendere che questo vecchio Napoli trovi dei nuovi responsabili tecnici e tattici, e che venga puntellato nei reparti giusti, sperando che possa difendere degnamente quello scudetto che ci stamperanno sul petto.