Home A pranzo con Babette Zeppole di San Giuseppe al forno

Zeppole di San Giuseppe al forno

331
0
CONDIVIDI

Zeppole di San Giuseppe

Chiunque abbia origini campane lo sa: il 19 marzo è sì la festa del papà, è sì il giorno del falò che segna il passaggio dall’inverno alla primavera, ma è soprattutto la giornata delle zeppole di San Giuseppe. Già a inizio mese, subito dopo il Carnevale, le chiacchiere vengono sostituite dalle zeppole di San Giuseppe. Le vetrine delle pasticcerie si popolano di questi piccoli monti di bontà cotti al forno o – per essere davvero ipercalorici – fritti. Questo patrimonio della pasticceria italiana ha origini molto antiche: risale al 1873 la prima ricetta scritta di zeppole di San Giuseppe, attestata nel trattato di cucina napoletana di Ippolito Cavalcanti. Questo dolce presenta delle varianti per quanto riguarda farcitura e dimensioni da regione a regione: noi ve le presentiamo di piccole dimensioni, in modo da poter cedere a questo dolce peccato, senza troppi rimorsi.

Con questa dose ne sono uscite circa 30 piccole

Ingredienti

  • per la pasta choux
  1. 1/2 litro di acqua
  2. 6 uova
  3. 150 gr di strutto o in alternativa burro
  4. un pizzico di sale

 

  • per la crema pasticcera
  1. 1/2 litro di latte
  2. 4 cucchiai di farina
  3. 6 cucchiai di zucchero
  4. 3 tuorli
  5. 1 uovo
  6. 1 baccello di vaniglia

 

  • per la decorazione
  1. amarene

 

Si comincia dalla preparazione della pasta choux: un una pentola ampia mettete lo strutto (o il burro), l’acqua e un pizzico di sale. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando non raggiungerà il bollore. Togliete quindi la pentola dal fuoco e unite la farina setacciata: mescolate fino a quando avrete un composto omogeneo.

Mettete l’impasto per un minuto ancora sul fuoco e continuate a mescolare: togliete l’impasto quando la farina sarà completamente asciutta, ossia quando noterete il formarsi di una patina bianca sul fondo della pentola.

A questo punto  lasciate intiepidire l’impasto, aggiungete quindi le uova, una alla volta, continuando a girare l’impasto in modo che si amalgamino bene. Foderate una teglia da forno con la carta forno.

Con una sac a poche create, quindi, dei cerchi partendo dall’esterno verso l’interno.

Accendete il forno a 200°/220° statico. Quando è caldo, infornate le zeppole, tenendo il forno un pochino aperto (io lo blocco con la classica cucchiarella di legno) e lasciate cuocere per 20 minuti.

Procedete quindi con la preparazione della crema pasticcera: mettete i tuorli e l’ albume in una terrina e montateli con lo zucchero e aggiungete la farina setacciata.

Aprite in due il baccello di vaniglia, mettetelo a mollo nel latte e scaldate a fuoco lento: unite quindi il latte alle uova e versate il composto in una pentola dal fondo spesso.

Fate quindi scaldare la crema a fuoco lento continuando a mescolare con una frusta: quando la crema si sarà addensata toglietela da fuoco e lasciate riposare. Quando si sarà raffreddata farcite con la crema le zeppole e decorate con un’amarena.