Home Cronaca Attualità Somma Vesuviana. Progetti Europei al 2° Circolo Didattico: al via la manifestazione...

Somma Vesuviana. Progetti Europei al 2° Circolo Didattico: al via la manifestazione finale

197
0
CONDIVIDI

L’istruzione è importante, se non fondamentale, per la vita di una nazione. E senza dubbio è una gran bella idea la possibilità offerta alle scuole di adottare un Programma Operativo Nazionale (PON), al fine di accedere alle risorse comunitarie per migliorare tutto il sistema dell’istruzione ma anche per cogliere una notevolissima opportunità in modo da favorire la riduzione delle differenze e perseguire l’equità e la coesione.

Tenendo fede a questa premessa, anche quest’anno il 2° Circolo didattico di Somma Vesuviana si è misurato con i progetti europei e anche quest’anno la priorità è stata data al potenziamento della lingua madre e della lingua inglese con esperti qualificati. Articolato in sette moduli, di cui due dedicati alla lingua madre nelle classi IV e cinque dedicati al potenziamento dell’inglese nelle classi V di Rione Trieste e Costantinopoli, il progetto Now we can…pensare creativo giunge a conclusione e sarà documentato al territorio con una manifestazione finale.

Ciò che ha spinto ad avviare un percorso di consolidamento, potenziamento e ampliamento delle competenze di base è nato dalla necessità di attuare i principi pedagogici che caratterizzano l’identità culturale e progettuale dell’offerta formativa del 2° Circolo, che da sempre si impegna per dare di più a chi ha di meno, così da prevenire le difficoltà e agevolare l’integrazione e l’inclusione.

Attraverso un percorso educativo/didattico in orario extracurricolare, si è inteso promuovere ed incoraggiare lo sviluppo delle abilità espressive, comunicative e creative per l’acquisizione di competenze linguistiche che gli allievi dovranno saper usare in contesti culturali e sociali diversificati.

La creatività è un atteggiamento mentale, un modo per osservare il mondo cogliendo dettagli rilevanti, facendosi domande non ovvie. È uno stile di pensiero che unisce capacità logiche e analogiche ed è orientato a capire, interpretare, produrre risultati positivi. Quindi lo sviluppo della creatività, in quanto intuizione, curiosità, ingegnosità, costituisce una condizione indispensabile per aiutare gli alunni ad acquisire le competenze necessarie per vivere in una società di tipo complesso.

Grazie all’utilizzo di pc e lavagne interattive, gli alunni, opportunamente guidati da docenti ed esperti, hanno potuto intraprendere un viaggio virtuale verso i confini nazionali e conoscere da vicino nuove culture, nuovi amici con i quali comunicare facilmente con la stessa lingua. Grazie ai fondi europei, gli alunni hanno avuto una grande opportunità formativa e culturale, nonché la possibilità di vivere e condividere momenti ludici e ricreativi. Il piacere di stare insieme e l’acquisizione di nuove competenze saranno raccontate e “cantate” nell’ ambito della manifestazione finale che si terrà in due giorni: mercoledì 6 giugno al plesso Don Minzoni e giovedì 7 giugno al plesso Rione Trieste.