Home Cronaca Attualità Somma Vesuviana, Pop Life – Una vita in copertina, mostra di Luciano...

Somma Vesuviana, Pop Life – Una vita in copertina, mostra di Luciano Tallarini al Summarte

158
0
CONDIVIDI

 La mostra d’arte che si apre oggi (giovedì 10 maggio) – il vernissage è fissato per le 18, 30 – e che sarà possibile visitare fino a sabato 19 maggio, fa parte della nutrita serie di eventi legati al Mia Martini Festival 2018. Nella galleria d’arte del teatro di Somma Vesuviana, saranno esposti gli ingrandimenti fotografici delle storiche copertine dei 33 giri che l’artista milanese Luciano Tallarini ha realizzato per i più grandi protagonisti della canzone italiana. Da Mina a Renato Zero, da Vasco Rossi a Milva, da Ornella Vanoni a Raffaella Carrà, da Ivano Fossati, a Zucchero, a Gino Paoli, Giuni Russo, Loretta Goggi, fino alle sorelle Bertè, Loredana e – appunto – Mimì. Mia Martini, per la quale Tallarini, geniale art director che ha curato, fotografato, disegnato, copertine di album famosissimi. Mimì, Per Amarti, Quante volte…e ancora di raccolte postume, Canzoni quasi segrete, L’universo di Mia, La neve, il cielo, l’immenso.

 «Chissà perché quando penso a Mimì ricordo il profumo delle mimose» – ha detto Tallarini in una delle tante interviste. Sarà perché le mimose facevano da cornice al servizio fotografico realizzato per «Per Amarti» o perché, come l’artista ha raccontato, una sera del 1989 girò tutta Verona per trovarne un fascio e portarlo in albergo a Mimì prima che salisse sul palco del Festivalbar. Non ci riuscì ed optò per i fiori di campo. «Quando glieli feci recapitare da un fattorino, con un biglietto – ricorda Tallarini – lei si precipitò nella hall dell’albergo, bellissima, raggiante e mi abbracciò lasciandomi un profumo leggerissimo e fugace, come quello delle mimose».

Tallarini sarà questa sera al Summarte per il vernissage della sua mostra. Invece sabato 12 maggio, alle 20, 20, il clou della quarta edizione del Festival organizzato dall’associazione no profit L’Universo di Mimì. Da quattro anni l’evento rende omaggio alla indimenticabile cantautrice ed interprete, legando la memoria alla valorizzazione di giovani talenti e alla promozione del territorio vesuviano.

 Anche quest’anno è prevista la proclamazione del vincitore del concorso Una poesia per Mimì, curato da Anna Bruno.  L’evento ha il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Campania, dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, oltre che il sostegno della Città di Somma Vesuviana e la stima di associazioni legate al territorio come Napoli Cultural Classic, Melagrana, Aurora cultura e Somma Trekking. Videonola e Il mediano.it sono media partner, mentre La Radiazza di Radio Marte di Gianni Simioli è la radio ufficiale del Festival.

Ciro Castaldo è ideatore dell’evento nonché esperto biografo dell’artista oltre che direttore artistico del Festival che vedrà la direzione musicale del maestro Raffaele Minale coadiuvato dalla Mia Martini Band che accompagnerà dal vivo gli ospiti. I riconoscimenti Disco Mia Martini saranno consegnati per questa edizione a Giovanni Block, Raffaele Giglio, Dario Gay, Alessandra e Giovanna Bosco. I premi sono opere dell’artista ceramista Mariolina Vecchione.

Alla conduzione, con Ciro Castaldo, Veronica Rubino delle Lollipop. Tra gli ospiti attesissimi Mimmo Cavallo e Grazia Di Michele, alla presenza della sorella minore dell’artista, Olivia Bertè e naturalmente di Luciano Tallarini, maestro indiscusso delle cover d’autore.

Durante la serata di sabato saranno consegnati anche altri riconoscimenti da parte delle associazioni che sostengono il Festival, tra questi, la speciale targa che il Festival ha voluto conferire a Il mediano.it da sempre impegnato, con la guida del direttore Carmela D’Avino, per lo sviluppo dell’arte, del buono e del bello del territorio.

Nel corso del Festival gli appassionati di filatelia, in esclusiva, potranno acquistare il folder a tiratura limitata che Poste Italiane ha realizzato per Mia Martini, così come la cartolina con annullo filatelico del Comune di Sanremo.