Home Comunicati Stampa Sant’Anastasia, lettera agli studenti per l’inizio dell’anno scolastico: “Importante momento di crescita”

Sant’Anastasia, lettera agli studenti per l’inizio dell’anno scolastico: “Importante momento di crescita”

64
0
CONDIVIDI

E’ in arrivo nelle scuole del territorio la lettera del Sindaco Lello Abete e dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Bruno Beneduce, il cui testo è:
Cari studenti,
eccoci pronti ad iniziare insieme un nuovo anno scolastico. A nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale, Vi giunga il più sincero augurio per l’inizio del nuovo anno scolastico, con cui comincia una nuova avventura e un importante momento di crescita per la vostra vita.
La Scuola rappresenta, per eccellenza, l’ambito fondamentale per la formazione dei cittadini di domani, ma contemporaneamente è anche il luogo in cui trascorrete la maggior parte del vostro tempo e che vi offre la possibilità di esprimere le vostre potenzialità e i vostri talenti. Lo studio, la conoscenza vi rendono liberi e vi aprono a nuovi percorsi affinché ciò che voi più desiderate diventi realtà concreta.
Voi siete il futuro della nostra Città, impegnatevi quindi con entusiasmo, costanza e passione.
Vivete quindi l’esperienza della scuola come quella di una grande comunità, in cui tutti – senza eccezioni – possono e devono dare il proprio contributo di sapienza e di umanità.
Il futuro del nostro Paese, il suo sviluppo armonico e la custodia del suo territorio, come la concordia del corpo sociale, si costruiscono a scuola, grazie all’impegno di tutti.
Che non manchi, dunque, l’apporto di alcuno alla grande famiglia della scuola e, anzi, tutti siano incoraggiati a condividere le proprie idee ed esperienze, perché l’apprendimento del sapere risulti significativo per l’esistenza
In questo stupendo viaggio, al vostro fianco avrete dirigenti ed insegnanti validi, sempre attenti a capire le vostre esigenze ed a rendere interessante quello che potrebbe risultare di difficile comprensione
Rivolgo il mio augurio anche alle famiglie dei ragazzi, ai Dirigenti scolastici, a tutti gli insegnanti, al personale ausiliario e non docente. Ognuno con le proprie competenze sarà artefice di una Scuola viva.
Un pensiero speciale ai più piccoli che affrontano il loro primo giorno di scuola con emozione e trepidazione: ricordate che la Scuola vi sarà sempre vicina e vi accompagnerà durante il cammino della vostra crescita. Nella Scuola incontrerete persone, stringerete nuove amicizie, farete degli errori e imparerete a non ripeterli. Se lo vorrete, sarà un luogo magico in cui vi sentirete accolti, protetti e ascoltati. Insomma, diventerete grandi!
Infine, a Voi insegnanti, rivolgo quale particolare ringraziamento, le parole di Papa Francesco: Vi accompagni, in quest’anno che verrà, la consapevolezza che La vostra è una missione piena di ostacoli ma anche di gioie. Ma soprattutto è una missione. Una missione di amore, perché non si può insegnare senza amare e senza la consapevolezza che ciò che si dona è solo un diritto che si riconosce, quello di imparare. E da insegnare ci sono tante cose, ma quella essenziale è la crescita di una coscienza libera, capace di confrontarsi con la realtà e di orientarsi in essa guidata dall’amore, dalla voglia di compromettersi con gli altri, di farsi carico delle loro fatiche e ferite, di rifuggire da ogni egoismo per servire il bene comune.