Home Generali Richiesta di rettifica. Riceviamo e pubblichiamo

Richiesta di rettifica. Riceviamo e pubblichiamo

220
0
CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica di Nicola Marino, avvocato di Luca Esposito, arrestato il 23 luglio del 2016 dai carabinieri con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale, atti persecutori, violenza privata e appropriazione indebita.

 

Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica dell’avvocato Nicola Marino, riguardo all’articolo del 25 luglio 2016 (LEGGI) in cui si dava notizia dell’arresto del suo assistito, Luca Esposito.

Oggetto: Richiesta di rettifica dell’articolo del 25/07/2016 recante il titolo: “Brusciano: picchiava e violentava la compagna, arrestato”.

Il sottoscritto avv. Nicola Marino, difensore  di fiducia di Esposito Luca, in relazione all’ articolo pubblicato sul vostro quotidiano online il 25.07.2016, e recante il titolo “Brusciano: picchiava e violentava la compagna, arrestato”

PREMESSO

  • che l’ Esposito Luca nato a …. Il ……. veniva tratto in arresto m esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP c/o il Tribunale di Nola, Dott. Martino Aurigemma, in data 23.07.2016;
  • che tra i reati contestati vi erano quelli di sequestro di persona, violenza sessuale, atti persecutori, e due violenze private;
  • che in data 29.01.2018, a seguito di numerose , complesse ed articolate udienze dibattimentali , il Tribunale di Nola, coll. C, pronunciava sentenza di assoluzione nei confronti dell ‘ Esposito, ordinandone l’ immediata scarcerazione  per i reati  di  violenza  sessuale,  sequestro  di  persona e violenza  privata, mentre veniva condannato  esclusivamente  per il reato di atti  persecutori  e per una asserita violenza privata; che di tale provvedimento si attende il deposito delle motivazioni per interporre appello avverso la sentenza di condanna, continuando l’ Esposito a protestarsi innocente ed estraneo ai fatti in contestazion e;
  • che nel corso della istruttoria dibattimentale emergeva la figura della persona offesa, (omissis…) , come un soggetto aduso ad intrattenere relazioni sentimentali con diversi uomini contemporaneamente, cinica e calcolatrice, capace di conferire mandato a due diverse persone per far uccidere l’ Esposito Luca, non prima di avergli sottratto danaro e beni preziosi come a più riprese dichiarato dall’ imputato in sede di istruttoria dibattimentale;
  • che il processo restituiva la figura della Santoro come soggetto ben lontano da quello tipico delle vittime dei reati contro le fasce deboli, capace di dominare gli eventi e di architettare, con freddezza e lucidità, un diabolico piano, con denunce a formazione progressiva all’Autorità Giudiziaria che hanno sortito l’effetto di infliggere un lunghissimo periodo di custodia cautelare, pari ad oltre 1 anno e mezzo, all’ Esposito, e per tale via liberarsene per dedicarsi liberamente alle contemporanee e successive relazioni sentimentali;
  • che il dibattimento evidenziava le gravissime lacune istruttorie delle indagini e le insanabili contraddizioni in cui la Santoro cadeva unitamente ai suoi familiari che hanno orientato il Tribunale verso una mancanza di attendibilità degli stessi e, per logica conseguenza, verso una pronuncia parzialmente assolutoria;
  • che l’ introitando appello sarà capace di far emergere la verità totale dei fatti e quindi rendere giustizia all’Esposito, ristorandolo delle immani sofferenze fisiche e morali alle quali è stato sottoposto, unitamente ad i suoi familiari, in virtù di accuse false ed infamanti, in questo anno e mezzo di durissima custodia cautelare in carcere;

tanto premesso il sottoscritto difensore, nella qualità,

INVITA E DIFFIDA

Il Sig. Direttore p.t. della testata giornalistica online “Il Mediano” a voler rettificare, con urgenza assoluta, quanto scritto nel ‘articolo del 25.07.2016, e recante il titolo “Brusciano: picchiava e violentava la compagna, arrestato”, avendo cura di dare alla notizia della assoluzione dai reati di violenza sessuale, sequestro di  persona e di violenza  privata, lo stesso risalto e la stessa veste grafica riservata alla originaria notizia dell’arresto dell’Esposito Luca.

Sicuro di un positivo e sollecito riscontro alla presente richiesta , riservandosi in caso negativo ogni azione in sede civile e penale per la tutela del buon nome dell’Esposito Luca e della sua famiglia , è gradita l’occasione per inviare cordiali saluti.

Avv. Nicola Marino