Home L'Agguato L’Agguato: stasera c’è Luca (Capasso)

L’Agguato: stasera c’è Luca (Capasso)

303
0
CONDIVIDI

 Ospite della nostra rubrica questa sera (mercoledì 6 giugno), in diretta streaming sulla pagina facebook di Il Mediano.it dalle ore 19, c’è il sindaco uscente di Ottaviano, l’avvocato Luca Capasso. Ricandidato per il secondo mandato, ha il sostegno di sei liste: Per Ottaviano, La Città Futura, Ottaviano Città Ideale, Insieme, Direzione Futuro, Forza Italia.

 Quarantadue anni, avvocato, sindaco della città di Ottaviano, presidente della comunità del Parco Nazionale del Vesuvio, componente del comitato ristretto dei sindaci Asl Na3 Sud. Arriva all’appuntamento con le urne di domenica prossima da primo cittadino, eletto al primo turno nel 2013 alla guida di una coalizione di centrodestra (prima ancora era stato consigliere comunale, fin dal 2004, seguendo le orme di suo padre Giuseppe).

Affermato penalista, ha rinunciato ad una consistente fetta di assistiti nel momento in cui ha deciso, cinque anni fa, di candidarsi alla carica di sindaco: scegliendo cioè, prima ancora di essere eletto, di non accettare il patrocinio di esponenti legati a clan di camorra.

Tra i risultati raggiunti negli ultimi cinque anni dalla sua amministrazione c’è il rifacimento di decine di strade, da via Cesare Ottaviano Augusto a via Zabatta, da via Roma a via Pappalardo, da via Cavuoti a via Ferrovie dello Stato, per citarne alcune dall’elenco. Ed è durante il suo governo che è stato approvato il piano urbanistico comunale che servirà a progettare lo sviluppo della città. Al momento del suo insediamento l’iter per il Puc era già avviato e lui, da sindaco (come si legge in una intervista datata gennaio 2016 a questo giornale) scelse di continuare quel percorso arrivando all’adozione alla fine del 2015. Altri punti che ha inserito nelle sue brochure elettorali come risultati di questi anni sono: mensa scolastica estesa a tutti gli alunni, trasporto assicurato ai disabili e agli studenti che risiedono in periferia, raccolta differenziata all’80 per cento, sostegno ai bisognosi, iniziative culturale e di promozione del territorio, realizzazione dei giardini di Palazzo Mediceo del quale è stato inaugurato di recente anche il «piano nobile».

Nel suo programma elettorale per il mandato 2018 – 2023 c’è – tra l’altro – il servizio di metanizzazione, l’approvazione del piano operativo comunale (Poc) che consentirà la nascita di nuove aree produttive, una strada di collegamento tra via Ferrovia dello Stato e l’area mercatale, un percorso di accesso al cratere del Vesuvio con un servizio navetta, il potenziamento dei Mercatini al Castello e di altri eventi che possano promuovere il territorio, l’adeguamento delle strutture sportive e un ulteriore miglioramento del sistema delle politiche sociali, agevolazioni fiscali per il commercio e un ufficio comunale che sia di supporto alle attività produttive.