Home Generali I licenziati Fiat tornano all’attacco: domani assemblea nazionale operaia a Pomigliano

I licenziati Fiat tornano all’attacco: domani assemblea nazionale operaia a Pomigliano

272
0
CONDIVIDI

Tornano all’attacco Mimmo Mignano, di San’Anastasia, Antonio Montella, di Torre del Greco, Marco Cusano, di San Nicola La Strada, Massimo Napolitano, di Acerra, e Roberto Fabbricatore, di Nocera, tutti, tranne Napolitano, sposati e con figli. I cinque ex operai degli stabilimenti FCA di Pomigliano e Nola nonostante la batosta subita dalla Cassazione, che pochi giorni fa ha confermato il loro licenziamento deciso dall’azienda nel giugno del 2015, non si sono persi d’animo. Hanno organizzato un’assemblea nazionale operaia per domattina, alle 10, nella sala consiliare del Comune di Pomigliano. << Invitiamo tutti a partecipare – scrivono in un comunicato – indipendentemente dalle tessere sindacali d’appartenenza o meno >>. L’obiettivo è di catalizzare di nuovo l’attenzione sul loro caso e su quello, più complessivo, del comparto automobilistico napoletano, in cui sta per scattare la cassa integrazione, dal primo luglio, e per il quale non sono stati ancora chiariti tempi e modalità delle nuove missioni produttive.