Home Generali Ecco la nuova giunta di Casalnuovo. E’ polemica: nominato assessore dell’ ex...

Ecco la nuova giunta di Casalnuovo. E’ polemica: nominato assessore dell’ ex sindaco rimosso per mafia

1848
0
CONDIVIDI

Azzeramento della giunta e formazione del “nuovo” esecutivo nell’arco di nemmeno 24 ore. Il sindaco aveva detto ieri che ci sarebbero voluti pochi giorni per rendere nota la nuova giunta ma non è stato così. Era già tutto pronto, tutto pianificato. Intanto fa discutere la nomina ad assessore di Mariarosaria Chiarolanza, che viene da un’esperienza travagliata nella giunta retta dall’ex sindaco Antonio Manna, quella sciolta dal governo per infiltrazioni camorristiche nel 2007, dopo lo scandalo dei 74 palazzi abusivi di Casalnuovo.  A ogni modo in quest’ultima amministrazione tre assessori risultano confermati mentre sono quattro in  nuovi ingressi. Tra i nuovi ingressi ci sono due consiglieri comunali dimissionari, Gaetano De Maria, nominato per il controllo del territorio e la polizia urbana, e Luigi Massimo Pirozzi, che si occuperà di Politiche Sociali, Lavoro e Protezione Civile. In giunta entrano anche  Salvatore Esposito, avvocato, che si occuperà di Grandi progetti, Puc, Urbanistica e Attività Produttive, e appunto Mariarosaria Chiarolanza, con delega alle Politiche Ambientali e al Decoro urbano. Chiarolanza è nella quota controllata dal consigliere comunale Giuseppe Piscopo.    Confermati poi il vice sindaco, Stefano Coscia, che conserva le deleghe al Bilancio, Personale ed ai Tributi, e gli assessori Imma Delle Cave e Simona Visone, che continueranno ad occuparsi rispettivamente di commercio e politiche scolastiche. Al posto dei consiglieri che entrano a far parte dell’esecutivo cittadino, faranno il loro ingresso in consiglio comunale Pasquale Equestre per la lista Uniti per Casalnuovo, e Biagio Avallone, per la lista Oblò, assessore estromesso. “Ci aspettiamo da tutti il massimo impegno – dichiara il sindaco Pelliccia – perché abbiamo ancora molto lavoro da fare e molti progetti in itinere e da realizzare. Come sempre daremo priorità al miglioramento della qualità della vita dei casalnuovesi”. Il primo cittadino oggi ha aggiunto che il cambio d’esecutivo è stato dettato dalla necessità di “avere una giunta più politica”. Cosa possa significare questo, però, non ci è dato.